Esclusiva, Moggi: “Inter e Napoli si sono mosse bene sul mercato. Juve finora ok, meglio Vucinic che Rossi”

4
© foto www.imagephotoagency.it

Siamo in piena estate e impazza il mercato, con le big italiane sempre attive con l’obiettivo di rinforzare la propria rosa in vista della prossima stagione. Per parlare di questa sessione di calciomercato e di altri temi d’attualità , la redazione di CalcioNews24.com ha intervistato in esclusiva l’ex direttore generale della Juventus Luciano Moggi.

Signor Moggi, finora quali sono stati i gli acquisti più azzeccati da parte delle società  italiane?
“L’Inter ha senza dubbio messo a segno degli ottimi colpi acquistando Jonathan e Alvarez, ma ha bisogno di altri giocatori e li prenderà . Il Napoli, invece, è andata a cercare dei giocatori che fino ad ora mancavano come Inler e Britos, rinforzandosi notevolmente sia in difesa che a centrocampo. Quella azzurra era già  una squadra forte e può competere per il terzo posto. Il primo e il secondo saranno occupati rispettivamente da Milan e Inter”.

Si aspetta altri colpi di mercato dalle italiane?
“Penso che da qui alla fine del mercato ci saranno arrivi dall’estero. Leggo i nomi di Casemiro e di Lucas: si tratta indubbiamente di buoni giocatori, ma bisogna valutare se vale la pena acquistarli per quelle cifre”.

Parliamo della Juve. Per la difesa il nome più quotato sembra essere quello di Lugano…
“Si tratta di un giocatore che può dare sicuramente un contributo importante perchè ha molta esperienza, anche se non si tratterebbe di un acquisto eccezionale. E’ un buon rinforzo per questa Juve ed entrerà  in competizione con Bonucci e Barzagli per il ruolo di centrale difensivo in coppia con Chiellini”.

Con Pirlo e Vidal il centrocampo bianconero è in buone mani?
“Sì, bisogna però che il cileno si adatti al gioco di Pirlo. Nessuno dei due è un incontrista, ma hanno entrambi i piedi buoni. Questo è già  un miglioramento, considerando che nella stagione passata a centrocampo giocava Felipe Melo e la Juventus si trovava in difficoltà  quando doveva impostare la partita. Questo accadeva specialmente in casa, tant’è vero che quando si sbilanciava subiva gol. Adesso la squadra è più compatta ed è anche importante il fatto che abbia acquistato dalla Lazio Lichtsteiner che è un buon elemento”.

Giuseppe Rossi o Vucinic: chi prenderebbe per l’attacco della Juventus?
“Sono d’accordo sull’eventuale acquisto di Rossi. Bisogna però tenere conto che non è fisicamente dotato e che non è adatto al gioco sulle fasce di Conte. Rimane comunque un buon attaccante nei sedici metri. Vucinic, invece, si adatterebbe sicuramente di più”.

Tralasciando il mercato, cosa ne pensa dell’ultima sfuriata di De Laurentiis?
“Quello che ha fatto il presidente del Napoli mercoledì sera l’ha fatto sostanzialmente perchè non si fida del computer che genera i calendari. Gli azzurri sono stati sfortunati e De Laurentiis ci sarà  rimasto male per il fatto che la sua squadra sarà  impegnata in partite difficili prima e dopo le gare di Champions. Questo chiaramente non è un vantaggio, ma non si può dire che è stato fatto volutamente”.

Redazione CalcioNews24
Dal 2009 il calcio che vuoi, quando vuoi.
Condividi
Articolo precedente
seedorf-applaude-milan-gennaio-2014-ifaMilan, su Finnbogason c’è anche il Villareal
Prossimo articolo
aEsclusiva, Bolchi: “Ha ragione Malesani, basta processi al Genoa”