Dzeko abbassa i pantaloncini a Papastathopoulos e viene espulso

136
dzeko roma
© foto www.imagephotoagency.it

Espulsione Dzeko abbassa i pantaloncini a Papastathopoulos, in Grecia – Bosnia, ed è rosso. L’attaccante si difende: «Non ho fatto nulla»

Espulsione Dzeko: le ultimissime. Problemi per l’attaccante della Roma, impegnato in Grecia con la sua Nazionale, la Bosnia. Il centravanti bosniaco si è reso protagonista di un curioso episodio che lo ha portato all’espulsione. Dopo un contrasto di gioco con Papastathopoulos il calciatore ex City è caduto a terra. Il difensore greco ha ostacolato il centravanti che tentava di rialzarsi e Dzeko ha pensato bene di abbassare i pantaloncini all’ex Milan. L’arbitro di conseguenza ha mostrato il secondo giallo al bosniaco, che è stato espulso.
LE DICHIARAZIONI – Un cartellino rosso che, dopo la partita, Dzeko ha dimostrato di non aver proprio digerito: «La mia espulsione non esiste, sono stato espulso senza motivo. Onestamente non capisco perché l’arbitro mi abbia espulso. Lui mi ha detto che sono stato io a iniziare il parapiglia, ma alla fine l’unico caduto a terra ero proprio io. Come posso avere iniziato la rissa? Mi dispiace tanto per il pareggio arrivato alla fine, mi sento come se avessimo perso per 3 a 0. La Grecia meritava di perdere, ma non 1 a 0, bensì 4 a 0! Ringrazio i greci e li aspetto al ritorno a Zenica».

Condividi