Fantacalcio, consigli: indicazioni per la 5.a giornata

3276
convocati Bosnia
© foto www.imagephotoagency.it

Di nuovo alle prese con la formazione del Fantacalcio, amici miei. Non abbiamo neanche fatto a tempo a realizzare che la quarta giornata è finita che dobbiamo già pensare a schierare (completamente a caso in determinati casi) i giocatori per la prossima giornata.
S’inizia martedì alle 20:45 con il match tra Milan e Lazio.
Vediamo i consigli per questa 5.a giornata

ANTICIPI INFRASETTIMANALI: MILAN – LAZIO, BOLOGNA – SAMPDORIA
Già l’infrasettimanale è qualcosa di mortale per il sacro gioco del calcio. L’unica cosa positiva è quella che al mercoledì sera giocano tutte in contemporanea, ma per farcelo detestare maggiormente quei grandi simpaticoni che stilano i calendari per le esigenze delle PayTv hanno pensato bene di mettere pure un anticipo il giorno prima e uno alle 18:30 del mercoledì. E quale squadra poteva capitare nell’anticipo antipatico delle 18:30 del mercoledì? La mia Sampdoria. Chiuso lo sfogo personale, ma vorrei vedere voi (o i tifosi del Bologna) a fare i salti mortali per seguire la squadra del cuore, passiamo a quello che più ci interessa: chi schierare?

Montella dovrebbe essersi ravveduto dall’idea, malsana, di non schierare dal primo minuto Bacca. Quello è un errore a cui si può porre rimedio, mentre alla lentezza incredibile di Montolivo non può farci niente manco un miracolo di nostro Signore. Al massimo può tenerlo fuori, cosa che dovrebbe accadere per permettere un minuto di turnover, anche perché ritorna in campo quel macellaio di Kucka. Dall’altra parte abbiamo Inzaghi che dopo la vittoria per 3-1 si coccola i suoi e non opera nessun cambio particolare: forse è il momento di vedere titolare Djordjevic, mentre ancora fiducia ad Immobile e Milinkovic.
Da schierare: Bacca – Niang senza alcun dubbio. Immobile e Milinkovic per la Lazio.
Da evitare: Paletta e Radu, con la voglia matta che hanno di combinare danni.

Passiamo al secondo anticipo dell’infrasettimanale: il Bologna contro la Sampdoria. La squadra di Donadoni deve assolutamente recuperare Destro ma non è detto che ci riesca, pertanto su di lui mettete un bel punto interrogativo fino a un minuto prima della chiusura delle consegne. Se non segna Destro l’unico che pare in palla è Verdi ma è fin troppo solo. Dietro la difesa dei rossoblù fa acqua da tutte le parti. Anche Masina sembra molto meno in bolla dell’anno scorso e per questo motivo come minimo contro la Sampdoria tirerà fuori la prestazione della vita. Riguardo i ragazzi di Giampaolo, vale sempre lo stesso discorso: Muriel. Bravo ragazzo, ma se mette in fila la quinta prestazione superlativa allora io comincio ad andare in Chiesa. Sicuramente dare fiducia al duo Linetty – Torreira. Punto interrogativo su Sala, dovrebbe recuperare ma non è detto che riesca.
Da schierare: Quagliarella, Muriel e anche la mediana della Sampdoria perché se non si fanno punti a Bologna dove si fanno?
Da evitare: Skriniar e Sala, il primo sicuramente in campo ma deve ancora capirci qualcosa, il secondo forse non recupera del tutto.

INTER E NAPOLI CERCANO CONTINUITA’, LA JUVENTUS VA IN DISCESA CON IL CAGLIARI
Parliamoci chiaro, la partita Inter – Juventus l’ha persa Allegri. Ma cosa ti dice il cervello di lasciare fuori Gonzalo nostro? Vabbè hai messo dentro uno dei miei pupilli Marione Mandzukic, ma quando hai visto che le cose non procedevano come volevi non hai pensato fosse meglio inserire uno che con Dybala ha fatto sfracelli? I tre punti se li è portati a casa De Boer e ora l’Inter cerca la continuità di risultati anche contro l’Empoli, impresa non impossibile.

Quando uno batte la Juve si sente già subito parlare di scudetto, alla quinta giornata con l’Inter mi pare prematuro. In ogni caso, attenzione: Banega è squalificato. Dentro senza dubbi e ripensamenti: Icardi, Perisic, Joao Mario e Candreva. L’Empoli da parte sua deve tentare l’impresa: Maccarone, Pucciarelli e Saponara contro la difesa dell’Inter non è proprio una passeggiata della salute.
Chi schierare: l’attacco dell’Inter, se lo possedete.
Chi evitare: Skorupski, non mi pare la giornata giusta. Kondogbia, anche perché è un assurdità veder fuori uno come Felipone Melo.

Il Napoli ringrazia l’Inter e si gode il primo posto, per altro in maniera meritata. Il passo successivo è consolidare questo risultato andando a ribaltare il Genoa a Marassi. Ora i ragazzi di Juric dentro le mura di casa non sono proprio un cliente facile, certo che però a leggere la rosa di quelli a disposizione di Sarri un segno della croce i tifosi rossoblù dovrebbero farselo.
Iniziamo proprio da chi NON schierare: Perin. E non vi devo nemmeno dire perché. Il generale Rincon io me lo porterei anche in guerra ma meglio passare la mano. L’unico del Napoli a cui si potrebbe chiudere male la vena è il solito Koulibaly. Quindi occhio.
Passiamo a chi schierare: non mi piace ripetermi ma Martens, Milik e Callejon bisogna portarli finché rendono.

La Juventus dopo il passo falso contro i nerazzurri si trovano una partita gestibile in casa contro il Cagliari. L’ho già detto: delle neo promosse è la squadra che più mi sta a cuore. E poi c’è il ritorno di Padoin allo Stadium. Inoltre una squadra che ha Boriello e Sau, ma soprattutto uno come Brunone Alves e uno che si chiama Barella in campo non può che salvarsi a febbraio con tranquillità. Almeno spero. Detto questo, non è la giornata giusta per fare gli eroi al fantacalcio, per questo motivo evitate come la peste qualsiasi giocatore del Cagliari titolare. Per quanto riguarda la Juve, si ripropone la BBC (Bonucci, Barzagli, Chiellini) e ovviamente Higuain con Dybala deputati ad offendere. Questi i consigli su chi schierare e chi evitare con un piccolo appunto: occhio ad Evra, è la partita giusta per farsi espellere.

ROMA CONTRO IL CROTONE PER TRE PUNTI FACILI. IACHINI ANCORA IN SALITA CONTRO LA FIORENTINA. BIG MATCH CHIEVO – SASSUOLO.
Spalletti, diciamocela tutta, ha anche un po’ rotto le scatole. Non può esserci un rigore su Dzeko ogni giornata. E va bene contro la Sampdoria, ma adesso ogni decisione arbitrale non può esserti a favore. Ecco sul fuorigioco magari possiamo discuterne, però in ogni caso, basta lamentarsi, testa bassa e lavorare. A maggior ragione che contro il Crotone è in discesa. Anche al fantacalcio questo si direbbe un match facile: EVITARE tutto il Crotone in blocco. SCHIERARE tutta la Roma senza dubbio.

La sfortuna continua a perseguitare Iachini, se non è sfida subire il gol di Cacciatore all’ultimo minuto del recupero. Io non so che altro nome dargli. E adesso ha davanti la Fiorentina. Io continuo a dare la mia fiducia totale a Thereau e De Paul, con qualche riserva per Zapata. Il problema è l’avversario di oggi la viola di Sousa: da schierare sicuramente Kalinin, Borja e Ilicic. Senza indugiare su questo match passo subito a quello che mi terrà incollata al televisore: Chievo – Sassuolo. A proposito di Cacciatore ha messo in piedi l’esultanza più orrenda che si ricordi nella storia del calcio, ma vederlo segnare in quella maniera delinquente ha riacceso il mio amore per lui. Personalmente invece continuo a non poter fare a meno di Birsa.

Il Sassuolo è l’avversario dei clivensi, ne viene dalla vittoria contro il Genoa grazie a Politano e Defrel, ma potrebbe optare per il turnover. Da schierare per i ragazzi di Di Francesco: Duncan e appunto Defrel. Occhio a Lirola, potrebbe fare la differenza in positivo ma anche in negativo.

TORINO PROVA IL TUTTO PER TUTTO CONTRO IL PESCARA. PALERMO – ATALANTA GUERRA DA POVERI.

Iniziamo proprio dalla squadra di Zamparini, i rosanero strappano un pareggio senza neanche sapere come ci sono riusciti ma io personalmente avesse dei giocatori del Palermo non li schiererei manco dietro pagamento. Stessa cosa per quanto riguarda quelli dell’Atalanta, bravo Gasperini ma se ci si mette pure Paloschi a sbagliare i rigori non si va molto avanti.
Chi schierare: Kessie. Perché quello è un talento, probabilmente sprecato nel mazzo di Gasperini.
Chi evitare: la partita in generale. Anche se l’Atalanta parte un filo favorita.

Concludiamo con il Torino di Mihajlovic. L’allenatore serbo ha qualche piccolo problema: da quando ha perso Belotti, che torna in panchina in questa quinta giornata, quindi portatelo anche voi come riserva, non riesce proprio a trovare il gol. Maxi Lopez corre come se avesse una lavatrice sulla schiena e non sono parole mie. Deve mettersi a dieta. Hart c’è da farsi il segno della croce ogni volta che qualcuno si avvicina in area di rigore. Acquah con una voglia di delinquere che la metà già basterebbe. Insomma si naviga a vista e male. E si va in trasferta. In casa del Pescara di Oddo. Al fantacalcio questa partita potrebbe finire con un bel X grosso come una casa e non ne parliamo più, non fosse che io nel Pescara ci credo tantissimo. Torna Benali dal primo minuto, di diritto tra quelli da schierare assieme a Caprari. Da evitare: Bovo e Fornasier, a sentimento mi sento che potrebbero dar luogo a pasticci inenarrabili nella storia del calcio.

Francesca Faralli
Nasco prematura sotto il segno dei gemelli nel 1986. Chernobyl può aver influito. Ho seguito il vero amore, mi ha denunciato per stalking.
Condividi
Articolo precedente
salzanoCrotone, Capezzi e Trotta: «A Roma per giocarcela»
Prossimo articolo
tottenham badelj fiorentina calciomercato kessièBadelj va al Milan? Spunta Kessiè per la Viola