Milan, Fassone si esalta: «Adesso i top player chiedono di noi!»

fassone milan
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan in Cina per l’International Champions Cup. Davanti agli sponsor, dopo il presidente Lì, prende la parola anche l’a. d. Fassone, che svela i piani di mercato: «Vogliamo competere a livelli più alti»

Il Milan vola sulle ali dell’entusiasmo di mercato. Appena arrivati in Cina per l’International Champions Cup, la toureé estiva che vedrà i rossoneri in amichevoli di lusso, i dirigenti rossoneri sono stati accolti per un evento sponsoristico. A prendere la parola oltre al neo-presidente Yonghong Lì (che era già sul posto), anche l’amministratore delegato Marco Fassone (che ha seguito la squadra). Le sue parole faranno sicuramente sognare i tifosi rossoneri, molto fiduciosi dopo la recente campagna acquisti prodigiosa (e che non pare ancora finita). «Essere qui per me è un piacere. Appena ho conosciuto Mister Lì ho subito capito che il Milan, qui in Cina, era un club molto apprezzato – le parole di esordio di Fassone – . Ci sono ex nostri giocatori come Franco Baresi o Gennaro Gattuso che qui sono molto conosciuti». Ma non è finita certo qui…

L’obiettivo numero uno resta quello di far tornare nel più breve tempo possibile il Milan protagonista in Italia. Gli ultimi acquisti sono stati dunque funzionali proprio a questo.

Milan, Fassone si esalta: «Abbiamo un gran progetto»

«Abbiamo l’obiettivo di aiutare la Cina ad affacciarsi sul mondo del calcio, uno sport che in Italia ha assunto i connotati di una religione ormai – ha proseguito Fassone di fronte agli sponsor cinesi – . L’anno scorso il nostro allenatore Vincenzo Montella è riuscito ad acciuffare la qualificazione in Europa League. Adesso ci stiamo rinforzando per poter competere a livelli più alti. Abbiamo un grande progetto che insieme al direttore sportivo Massimiliano Mirabelli stiamo sviluppando. Adesso tutti i top player si informano sul Milan. Questo per noi è un motivo di grandissimo onore!», la chiosa dell’a. d. rossonero.

Parole entusiaste anche da Yonghong (leggi anche: Milan, senti Lì: «Sorprenderemo ancora»). L’ambizione del Milan è confermata nelle parole e nei fatti: tornare al vertice.

Condividi