Rodriguez: «Fiorentina, ti devo tutto. Resterò viola»

91
Infortunio Gonzalo Rodriguez
© foto www.imagephotoagency.it

Gonzalo Rodriguez promuove la Fiorentina e non vuol sentire parlare di errori personali. «Alla Fiorentina devo molto, mi ha fatto rinascere. Parleremo del rinnovo» commenta il capitano

Gonzalo Rodriguez è il capitano della Fiorentina, una delle incognite in questa Serie A. Ha cambiato poco e ha perso all’esordio con la Juventus, in cui Rodriguez si è pure fatto male, ma il viola promette di esserci per la seconda di A. A chi dice che la Fiorentina non ha lo stesso entusiasmo dell’anno scorso Gonzalo risponde: «Sousa ci contagia con fiducia e convinzione, lui ci crede e anche noi». La difesa viola però è nel mirino delle critiche e questo infastidisce l’argentino, il quale non vuole che la gente pensi a un continuo ricambio nella retroguardia gigliata. Gli errori ci sono ma la Fiorentina deve migliorarsi, questa è la ricetta di Rodriguez, secondo cui non è mai colpa del singolo giocatore.

«DEVO TANTISSIMO ALLA FIORENTINA» – Il centrale di difesa elogia Chiesa e Dragowski, giovani interessanti tra i toscani, e poi si sofferma un attimo sul calciomercato. Rodriguez sta bene a Firenze e alla Fiorentina, ha avuto offerte ma non gli interessano: «Alla Viola devo tantissimo, mi ha rilanciato e ha creduto in me. Ora col mio procuratore parleremo del rinnovo». Il rapporto con la città e l’ambiente è inossidabile, tanto che ha un figlio da una compagna fiorentina ed è stato inserito nella top11 di tutti i tempi. «Ne è passato di tempo dalla mia prima gara con la Fiorentina contro il Novara. Ero con Valero fuori dallo stadio ad aspettare un taxi, c’era molta gente ma non ci filava nessuno…» conclude Rodriguez a Il Corriere dello Sport.

Gianmarco Lotti
Giornalista sportivo toscano vivente, amante del calcio come cultura. Nel 2010 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1989 stilata da Don Balón.
Condividi
Articolo precedente
Matuidi Juventus witsel calciomercatoMatuidi alla Juventus: muro PSG, ma c’è ottimismo
Prossimo articolo
Kucka Milan Torino BaselliTorino: Kucka ok, ma non per Baselli