Fiorentina, striscioni contro Sousa

34
sousa fiorentina
© foto www.imagephotoagency.it

Paulo Sousa e la Fiorentina stanno vivendo un momento di crisi, come capita ad ogni storia d’amore che si rispetti

L’alternanza di risultati e le parole sul futuro di Federico Bernardeschi hanno acceso gli animi in casa Fiorentina. Paulo Sousa è, ormai da giorni, sotto il fuoco nemico dei tifosi gigliati. La rabbia dei fiorentini contro il proprio tecnico si era già manifestata sui social network al termine delle conferenza stampa incriminata, quella che precedeva la sfida di Europa League contro il Paok Salonicco. Adesso è esplosa del tutto con i due striscioni affissi ai cancelli dello stadio Artemio Franchi.
VIOLA DI RABBIA – L’edizione online di Repubblica ha riportato testualmente il contenuto degli stessi: «Sousa non ti senti ipocrita? Allora dimettiti» e «Noi sogniamo e creiamo pressione, tu Sousa crei depressione». Striscioni poi prontamente rimossi. Firenze è insofferente, e del domani del tecnico non v’è certezza. Corvino ha, frettolosamente, chiuso la questione ma l’addio del portoghese appare ormai inevitabile. Presumibilmente al termine della stagione, visto che l’ipotesi esonero pare non collimare con le intenzioni societarie. D’altronde la Viola è ancora in lotta per centrare i propri obiettivi, mancano 24 giornate al termine del campionato e c’è l’Europa League da onorare, turno dopo turno.

Condividi