Fontanesi su Icardi: «Tra vent’anni un’altra biografia»

47
Caso Icardi
© foto www.imagephotoagency.it

L’autore della biografia del centravanti argentino spiega le ragioni che hanno spinto il capitano dell’Inter a scrivere un libro e ribadisce la buona fede nel racconto sui tifosi

La biografia di Mauro Icardi ha sollevato un polverone con pochi precedenti, creando una frattura tra il capitano dell’Inter e i suoi tifosi per l’ormai arcinoto passaggio riguardante il post Sassuolo-Inter. A distanza di giorni, il caos si sta lentamente attenuando e l’autore del libro Paolo Fontanesi, ha rilasciato diverse interviste riguardo il lavoro fatto a quattro mani con Icardi. In particolare, circa la presunta rimozione delle pagine sgradite ai tifosi lo scrittore ha chiarito ai microfoni de La Gazzetta di Reggio: «Quelle pagine non saranno tolte. Mauro vuole soltanto che si capisca meglio perché è stato frainteso. Nel libro ha voluto ricordare quell’episodio per dire che aveva sbagliato».

TRA VENT’ANNI UN’ALTRA BIOGRAFIA –  Fontanesi, a prescindere dalle numerose polemiche (che hanno comunque fatto una grande promozione al libro…) ci tiene a rimarcare che il libro è un successo per ciò che concerne le vendite:«Mi dicono che stia andando molto bene. Su Amazon infatti è tra i primi libri venduti e scaricati». E a quanti contestano il fatto che Icardi abbia scritto una biografia in un’età troppo giovane risponde: «Ho contattato a febbraio la moglie Wanda Nara, che è stata subito d’accordo. Poi ho proposto l’idea a Mondadori che ha accettato. Il suo intento era raccontare un sogno realizzato: quello di essere diventato capitano di una grande squadra. Tra 20 anni farà una biografia di fine carriera». Infine l’autore ha voluto fornire un ritratto dell’Icardi uomo: «È un ragazzo cresciuto in una famiglia povera. Non è una persona altezzosa, ma affabile e alla mano, anche ora che ha raggiunto il successo. Una persona di cuore».

Condividi