Galliani: «Resto al Milan? No, non saprei in che ruolo»

102
galliani milan
© foto www.imagephotoagency.it

Adriano Galliani e il Milan: finisce un’era dalle parti di Milanello. L’amministratore delegato lascerà l’amata società dopo il closing

Quando dici Galliani pensi Milan. E’ così da ormai 30 anni, ma lo sarà ancora per poco, visto che, al momento del passaggio di società alla cordata cinese, anche Adriano dirà addio al club lombardo. Il dirigente ha commentato la situazione davanti alle telecamere di Milan Tv: «Ci sono possibilità che io resti al Milan? Sembra di no, di conseguenza queste saranno le mie ultime 3 settimane di lavoro con questo club. In questi anni ho sempre svolto i compiti dell’amministratore delegato, non saprei cosa fare di diverso. I vittorie, i trionfi resteranno senz’altro nella storia».
AD(DIO) – L’amministratore delegato dichiara ancora: «Non ho ancora deciso cosa farò dopo l’addio al Milan, lo concorderò con Silvio Berlusconi. Io faccio molta autocritica: ci sono tante cose che avrei potuto fare meglio, è sempre difficile dare il 100% di se stessi. Top 11? Non è una cosa che gradisco fare solitamente. Inoltre il calcio si è evoluto negli anni e non credo sia giusto paragonare calciatori di epoche diverse. Noi abbiamo avuto tanti campioni in rosa, ben 8 Palloni d’Oro. Penso alle squadre di Sacchi, Capello e Ancelotti: sono state straordinarie».

Condividi