Genoa, Simeone: «Sogno di essere allenato da mio padre»

54
giovanni simeone genoa milito
© foto www.imagephotoagency.it

Giovanni Simeone è una delle scoperte del Genoa di Ivan Juric targato 2016/2017

Di padre in figlio, la passione per il calcio, in casa Simeone, è stata tramandata a dovere di generazione in generazione. Giovanni ne ha discusso con i tifosi genoani in diretta sulla fanpage facebook del club: «Primo gol con questa maglia? Emozione indescrivibile. Sono stato davvero felice in quel momento e non sapevo cosa fare. I tifosi del Genoa assomigliano molto ai supporters argentini: sono vicini alla squadra, ti spingono e trasudano garra. Mi sono ambientato facilmente, grazie anche alla presenza di miei connazionali. All’inizio, infatti, c’era il problema della barriera linguistica».
I SIMEONE – Il baby bomber argentino continua a commentare così le tante domande dei tifosi: «Mi trovo davvero bene con tutti. Orban, Biraschi o lo stesso Ocampos, che conoscevo già prima. Stiamo disputando una stagione da 7 in pagella, ma possiamo fare ancora meglio con la fiducia dell’ambiente. Giocare in coppia con Leonardo Pavoletti? E’ sicuramente un’opzione. Poi, tra l’altro, ho un gran feeling con Rigoni. Lazio? Sarà difficile perchè possono contare su una fase offensiva di tutto rispetto: dovremo difenderci per poi essere concreti in zona gol. Sogni? Quello di essere allenato un giorno da un grande tecnico come mio padre».

Condividi