Giampaolo pensa già al futuro: «Serie A spezzatino? Ci si abitua»

© foto Valentina Martini

Le dichiarazioni di Marco Giampaolo, tecnico della Sampdoria, nella conferenza stampa della vigilia per il match contro il Torino di sabato sera

Domani la sfida di campionato in programma tra Torino e Sampdoria, in programma alle 20.45 al Luigi Ferraris di Genova per il turno della 34ª giornata del campionato di Serie A. Il tecnico della Sampdoria, Marco Giampaolo, ha presentato così la sfida: «Entrambe vogliono vincere: è giusto che sia così, ci giochiamo la possibilità di essere la prima dopo le grandi. Mi aspetto una gara intensa, caratteriale, determinata da parte nostra. Veniamo da due sconfitte e allora si parla di mancanza di stimoli, invece non siamo stati attaccati al risultato. I granata sono una squadra forte, con valori tecnici di livello: una squadra più di palleggio che di agonismo. Barreto e Viviano non saranno convocati, spero e credo che da martedì tornino entrambi a disposizione. Belotti è molto forte ma va fermato come abbiamo fatto all’andata: con attenzione e lavoro collettivo. Castan? Nelle gerarchie arrivava dopo altri, perché aveva un modo di pensare diverso rispetto a quello che chiedo, lo ricordo come un professionista esemplare, attaccato al lavoro con grande entusiasmo. Mi aspetto una partita aperta perché l’avversario attacca con molti giocatori, tutti di grande qualità. Al calendario spezzettato ci si abitua, purché non si tradisca completamente l’essenza della partita di calcio».

Condividi