Gigio Donnarumma, tra parate e banchi di scuola

donnarumma milan
© foto www.imagephotoagency.it

Il talento del Milan e della Nazionale ha superato la prova di ammissione per poter svolgere in giugno l’esame di maturità. Ma non mancheranno anche gli impegni in campo una volta concluso il campionato

Gigio Donnarumma è uno degli uomini del momento del calcio italiano, nonostante i suoi  18 anni. Corteggiato dai club di mezza Europa, l’ultima offerta dal Manchester United è arrivata a 75 milioni di Euro, e osannato dai tifosi del Milan che vedono in lui il punto di partenza per la rinascita del club. Il portierone rossonero però è pur sempre un ragazzo in età da superiori e come tutti i suoi coetanei c’è anche la scuola da affrontare. Ma il numero 99 sembra aver voglia di andare di fretta anche in questo campo e così, dopo aver esordito in Serie A a neanche 17 anni, punta a diplomarsi a 18 anni e qualche mese.  Per far questo si è presentato due giorni fa agli «Istituti Paritari Leonardo da Vinci» di Vigevano, la scuola alla quale è iscritto, chiedendo e ottenendo di potersi diplomare, dopo aver superato un test di idoneità che deve svolgere chi richiede di poter accedere all’esame di maturità da esterno. In giugno quindi sarà impegnato di fronte ad una commissione di professori, ma oltre agli impegni di scuola per il talento azzurro ci sono anche gli impegni in campo. A fine stagione infatti i tecnici della Nazionale A e dell’Under21 se lo dovranno ‘contendersi’ Donnarumma per i rispettivi impegni: la selezione del Ct Ventura sarà impegnata in amichevole contro l’Uruguay il 7 giugno e poi l’11 sfiderà il Lichtenstein in un match valido per le qualificazioni a Russia 2018 che non si può assolutamente fallire se si vuole restare incollati alla Spagna in attesa della super sfida di settembre contro gli iberici; gli ‘azzurrini’ di Di Biagio invece staranno ultimando il raduno in vista degli Europei di categoria in programma in Polonia dal 16 al 30 giugno. Vedremo per quali impegni verrà selezionato il ragazzo che da tutti è designato come erede di Buffon e che nel prossimo mese dovrà dividersi tra saracinesca dei pali e studente modello.

Condividi