Calciomercato Juventus: Thiago Silva pensa solo al rinnovo col Psg

671
© foto www.imagephotoagency.it

Thiago Silva e non solo: la Juventus sul difensore del PSG, ma il Milan… Anche Marotta apre al brasiliano nel corso di una intervista, poi precisa. Ma l’agente è chiaro: «Il suo contratto non scade nel 2017, ecco perché»

AGGIORNAMENTO 15 NOVEMBRE – Juve avvisata, mezza salvata. E’ lo stesso Thiago Silva a chiudere le porte ad un eventuale ritorno in Italia con queste dichiarazioni a France Football: «Ho un contratto in scadenza nel giugno 2017. Sia io che il mio entourage ci aspettiamo un invito dal Psg per parlare del mio contratto. E’ sempre meglio giocare con il rinnovo firmato. Qui sto bene e desidero restare a Parigi perchè questo club mi dà la possibilità di continuare a giocare ad alti livelli. Infine spero che tutto si concluda, positivamente, quanto prima».

AGGIORNAMENTO 12 NOVEMBRE: PARLA L’AGENTE TONIETTO – C’è la Juventus interessata al difensore Thiago Silva in scadenza di contratto con il Psg? A dir la verità, stando alle dichiarazioni rilasciate dall’agente Paulo Tonietto e raccolte da La Gazzetta dello Sport, Thiago Silva non andrà in scadenza a giugno: «E’ vero, il calciatore ha un contratto fino al 2017 ma si rinnova da solo se il Paris Saint-Germain va in Champions League, quindi la scadenza prevista è per il 2018. Juventus? E’ normale che un calciatore come Thiago Silva piaccia a tante squadre, ma non ho parlato con la Juventus: ho registrato interessi da altri club, non italiani».

CALCIOMERCATO JUVE: AGGIORNAMENTO 25 OTTOBRE, ATTENTI ALL’INTER – Oltre alla Juventus su Thiago Silva ci sarebbe pure l’Inter. Il giocatore del PSG è in scadenza e piace molto ai nerazzurri, interessati al brasiliano per la prossima sessione estiva di calciomercato. Leonardo potrebbe tornare all’Inter in veste di manager o di allenatore e potrebbe portare con sé Silva, uno dei suoi fedelissimi.

AGGIORNAMENTO 24 OTTOBRE, PARLA THIAGO SILVA – Thiago Silva ha parlato del suo futuro in questi termini: «Futuro? Io ho deciso: voglio restare al PSG. Con il club abbiamo iniziato a parlare del rinnovo già dalla passata stagione ma a un certo punto le discussioni si sono interrotte e non so perché. Sicuramente parlerò con il presidente e gli comunicherò la mia intenzione di rinnovare il contratto. Io voglio restare e voglio rinnovare». Lui vuole prolungare ma il PSG, al momento, non sembra aver intenzione di assecondare le richieste del brasiliano. La Juventus continua a sperare.

AGGIORNAMENTO 23 OTTOBRE: LA PRECISIONE DI MAROTTA, MA… – Mentre impazza il gossip su Thiago Silva, che è effettivamente un affare ancora possibile per la Juventus (anche se il rinnovo del brasiliano con il PSG, a quanto sembra, sarebbe automatico in caso di qualificazione, scontata, dei francesi alla prossima Champions League), ieri il d. g. bianconero Beppe Marotta, prima della partita con il Milan, ha fatto una precisazione, riportata stamane da La Gazzetta dello Sport: «Thiago Silva? Ho solo detto che è un ottimo giocatore. Non so se vorrà tornare in Italia e se la Juve possa aprire una trattativa per lui»

AGGIORNAMENTO ORE 11: MAROTTA “ACCOGLIE” THIAGO SILVA – Anche il direttore generale della Juventus Beppe Marotta, parlando ieri nel corso di una intervista, ha aperto le porte a Thiago Silva, affermando: «Mi ricorda l’affare che facemmo con Andrea Pirlo (preso a parametro zero dal Milan, ndr). Dato per finito, si rivelò un grande acquisto…».

AGGIORNAMENTO 22 OTTOBRE: THIAGO SILVA OBIETTIVO… A ZERO – Continuano le voci riguardanti un presunto interesse della Juventus per Thiago Silva, ma solo a parametro zero. Il difensore del Paris Saint-Germain piace ai bianconeri e, qualora non dovesse essere esercitata la clausola di rinnovo automatico fino al 2018 da parte del club francese, per lui potrebbero aprirsi le porte bianconere. Occhio però, perché il giocatore brasiliano non ha mai nascosto il proprio amore per il Milan, la squadra che lo ha lanciato, ed il progetto rossonero potrebbe ammaliarlo nuovamente. Molto si deciderà nei prossimi mesi.

Se Thiago Silva è l’obiettivo principale per il calciomercato della Juventus in difesa, per l’attacco i bianconeri seguono quattro cosiddetti Millennials, vale a dire giocatori nati nel 2000. Ma partiamo proprio da Thiago Silva, che potrebbe diventare l’ennesimo colpo a parametro zero dei bianconeri. In scadenza con il Paris Saint Germain, l’ex del Milan (e richiesto anche dai rossoneri) potrebbe accordarsi con la Vecchia Signora. La Juventus ha le possibilità economiche per convincere Silva e spera che non arrivi il rinnovo automatico col PSG. Il feeling con Massimiliano Allegri è buono, chissà che non possa dar frutti. La Juventus punta dunque tutto su Thiago Silva dal Paris-Saint Germain: il difensore brasiliano, ex Milan, ha un contratto in scadenza con i francesi al termine di questa stagione. L’unica condizione che i bianconeri pongono per il suo arrivo a Torino è appunto che Thiago arrivi a costo zero in termini di cartellino. Il brasiliano avrebbe un’opzione automatica per il rinnovo anche nel 2018, ma non è chiaro se si tratti di una clausola che attivabile dal PSG con o senza il consenso del giocatore stesso. La Juventus vuole un altro colpo alla Dani Alves. Negli obiettivi della società ci sono anche molti giovani, ma il brasiliano con la sua esperienza dei 32 anni potrebbe essere un rinforzo valido, anche se non un giocatore su cui gettare le basi per il futuro bianconero.

VLAHOVIC, THILL, OPENDA, PHAETON – Dusan Vlahovic del Partizan Belgrado, Vincent Thill del Metz, Ikoma Lois Openda del Club Bruges e Matthias Phaeton del Brest sono invece i quattro Millennials seguiti dai bianconeri. Sono tutti attaccanti, con l’eccezione di Thill (primo classe 2000 a esordire nei massimi campionati europei) che può giocare anche da trequartista centrale. La Juventus, secondo Tuttosport, li sta seguendo con una certa attenzione, senza dimenticare però i Millennials che ha in rosa. Iniziamo da Moise Kean: il fatto che sia un futuro talento lo dimostrano i costanti paragoni con Mario Balotelli che, per struttura fisica e talento, lo ricorda. Ma li accomuna anche il fatto che sia già rappresentato dal medesimo procuratore, Mino Raiola. Dettaglio non indifferente, anche perché sul ragazzo ivoriano di soli 16 anni han messo gli occhi molte squadre italiane ma soprattutto estere. Il Manchester City vorrebbe portarlo in Inghilterra ma, essendo ancora un minorenne, ci vuole l’accordo di tutti, società, procuratore e genitori del ragazzo che sono separati. La Juventus comunque non ha intenzione di separarsi da questo potenziale campione e ha già pronto il contratto che lo legherebbe definitivamente alla società bianconera. Oltre a Kean ci sono pure la punta Ricardo Campos e il centrocampista Fabrizio Caligara. Per Caligara è pronto pure il primo contratto pro. Una Juve giovanissima che vuole vincere anche in futuro, insomma.

OBIETTIVO CAZORLA – Secondo il Daily Star la Juventus starebbe inoltre visionando la situazione di Santiago Cazorla González, centrocampista spagnolo in rotta con l’Arsenal. Il club inglese non gli ha ancora offerto il rinnovo e l’ex Villarreal e Malaga sarà sul mercato a parametro zero dal 1 febbraio 2017: i bianconeri sono pronti ad offrirgli un contratto per portarlo in bianconero. Altri club sul giocatore sono l’Atletico Madrid, il Siviglia e il Valencia del neo tecnico Prandelli. La Juventus continua dunque a seguire con attenzione l’evoluzione della situazione contrattuale di Cazorla alla sua quinta stagione con la maglia dell’Arsenal.

SI PUNTA ANCORA SU DE SCIGLIO – Negli obiettivi di mercato della Juventus c’è sempre Mattia De Sciglio: per quest’ultimo lo scorso agosto Adriano Galliani ha rifiutato un’offerta da 30 milioni di euro. De Sciglio è stato allievo di Massimiliano Allegri durante il periodo rossonero e nell’ultimo anno ha sfiorato i campioni d’Italia in almeno due occasioni. I bianconeri vogliono a tutti i costi il terzino del Milan e dell’Italia, che non ha ancora prolungato l’accordo con il Milan valido fino al 2018. L’estate 2017 potrebbe essere l’ultima finestra importante per monetizzare la cessione del terzino cresciuto nel settore giovanile rossonero. Su De Sciglio non c’è soltanto la Juventus: anche il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti.

OCCHI SU INGVARTSEN – Classe 1996, Marcus Ingvartsen sta attirando l’attenzione delle grandi squadre europee a suon di gol. Il giovane attaccante danese è monitorato anche dalla Juventus, che ci fa un pensiero per il futuro e sguinzaglia gli osservatori. Ingvartsen ha 21 anni ancora da compiere e un sorprendente bottino di gol, un bomber in erba che veste la maglia del Nordsjaelland. In tredici presenze di campionato il ragazzo è andato a segno sette volte, offrendo anche due assist vincenti: score da favola ma nulla in confronto con il ruolino tenuto in nazionale. Con la Danimarca Under 21 ha collezionato otto gol in altrettante apparizioni, è di appena una settimana fa la tripletta alla Bulgaria. Stando ai media danesi l’elenco dei grandi club interessati a Ingvartsen è lunghissimo, si va dal Werder Brema al Nizza passando per Milan e PSV. Ma sarebbe la Juventus la prima a volerlo portare nella sua rosa: Marotta ha mandato i suoi emissari a visionare i progressi del ragazzo. Paragonato per rapacità a Inzaghi, il danese è dunque nella lista della spesa del club bianconero.

JUVENTUS – BENTACUR, CI SIAMO – Nel mese di novembre la Vecchia Signora proverà a chiudere, con il Boca Juniors per l’uruguaiano: ecco le ultime indiscrezioni di calciomercato sulla Juventus I bianconeri da tempo hanno messo le mani sul giocatore del Boca Juniors (in estate a un passo dal Milan) e a novembre si dovrebbe chiudere questo colpo di calciomercato. Per la precisione si potrebbe porre la parola fine l’11 novembre, quando a Siviglia la Juventus giocherà con i padroni di casa per il Trofeo Antonio Puerta. In terra andalusa la Juventus potrà prendere una volta per tutte Bentancur. Daniel Angelici, presidente del Boca Juniors, l’11 novembre sarà a Siviglia per parlare con Marotta e con la Juventus di Bentancur. I bianconeri, che sull’uruguaiano hanno da tempo un’opzione da esercitare entro il prossimo aprile, pagheranno 7.5milioni di euro per avere la metà del cartellino del centrocampista e anticiperanno così la concorrenza.

BAYERN MONACO – COMAN, ARIA DI DIVORZIO – Ancora discussioni intorno al futuro di Kingsley Coman, giocatore ceduto l’anno scorso dalla Juve in prestito biennale al Bayern Monaco: dopo una prima stagione ai massimi livelli, l’attaccante francese con Carlo Ancelotti in panchina è finito ai margini della squadra, perdendo la titolarità, e potrebbe non essere riscattato dai bavaresi (il Bayern ha già pagato 7 milioni per il prestito, ma dovrebbe versarne altri 21 per il riscatto). Secondo quanto riferito nei giorni scorsi da Sport su Coman potrebbe piombare il Manchester City di Pep Guardiola: il tecnico spagnolo l’anno scorso lo aveva voluto e valorizzato al Bayern Monaco.

MOUSSA DIABY – Nell’orbita della Juve c’è altro giovane giocatore del Psg. Secondo quanto riportato dai rumors diffusi dall’Equipe, sembra che Juve e City siano finiti sulle tracce di Moussa Diaby: un giovanissimo attaccante che ha soli 17 anni, ma con tutte le qualità sulla carta per diventare un grande campione. Stando a quanto riporta il giornale francese L’Equipe, la Juventus starebbe per preparare il colpo di calciomercato del classe 1999 Moussa Diaby. L’attaccante del PSG non ha ancora un contratto da professionista e per questo potrebbe esserci l’inserimento della Juventus nell’affare. Diaby ha suscitato l’interesse del clun bianconero dopo un torneo impressionante con la Francia U18 a Limoges, dove ha segnato una sola volta e creato due assist. Dopo Pogba e Coman, la Juve dunque potrebbe mettere le mani su un gioiello del futuro.

WITSEL VUOLE LA JUVENTUS – intanto a gennaio è pronto un nuovo assalto ad Axel Witsel, centrocampista dello Zenit San Pietroburgo sfuggito nelle ultime ore del mercato estivo. L’offerta juventina dovrebbe essere di 5 milioni di euro, tenendo conto che il belga è in scadenza di contratto a fine stagione. Non sarà contento di sicuro Lucescu, il tecnico dello Zenit San Pietroburgo infatti già nel calciomercato estivo è stato decisivo per far saltare in extremis l’approdo in bianconero e adesso ha provato di nuovo a mettersi di mezzo. Il romeno ex nerazzurro ha offerto il rinnovo di contratto al centrocampista ma, per somma gioia dei campioni d’Italia, lo stesso giocatore ha preferito declinare l’offerta. Nella sua mente infatti c’è solamente la Juventus. Lucescu avrebbe portato fuori a cena il belga e gli avrebbe offerto un nuovo accordo. Quello attuale scade nel giugno del 2017 mentre il nuovo legame sarebbe stato molto più lungo e a cifre clamorose, infatti Witsel avrebbe visto il suo ingaggio raddoppiato. C’è chi dice che il giocatore stia rimuginando sull’offerta dello Zenit ma alla Juventus sono sicuri che l’ex del Benfica stia già immaginandosi con la divisa bianconera addosso e quel numero ventotto scelto in estate e mai indossato. Per Witsel alla Juventus quindi c’è ottimismo.

JUVENTUS CALCIOMERCATO GIOVANI – La Juventus monitora giovani tra Serie A e estero e ha messo nella lista 11 giocatori: da Isak a Saul, passando per il possibile colpo Origi. I bianconeri stanno monitorando prospetti interessanti non solo in Serie A e da ieri circola la voce di un pressing forsennato per Divock Origi, attaccante belga del Liverpool. Secondo i media inglesi per Origi la Juve è abbastanza avanti ma la punta dei Reds non è l’unico nome caldo. Da tempo infatti si parla di due centrocampisti poco più che ventenni come Gabriel Boschilia del Monaco e Ruben Neves del Porto, anche loro nella listona bianconera. Da Boschilia e Neves si arriva a altri obiettivi per il centrocampo, come Thomas Lemar (sempre del Monaco) oppure Otavio (anche lui sempre del Porto) sino a Saul Niguez, che gioca nell’Atletico Madrid e non è di certo facile da prendere. Tra i giovani che interessano alla Vecchia Signora troviamo pure un difensore, quel Victor Lindelöf che l’Inter sogna da un po’ di tempo a questa parte. Oltre a Lindelöf c’è una sfilza di punte: Alexander Isak dell’Aik Solna, Franco Lopez del River Plate, Kylian Mbappé Lottin del Monaco e Malcom del Bordeaux completano l’elenco dei desideri juventini.

Condividi