Giovine Italia: la linea verde di Ventura

29
donnarumma italia
© foto www.imagephotoagency.it

All’indomani di un Europeo giocato con un gruppo di giocatori esperti, l’età media dell’Italia scende vertiginosamente. Dalle convocazioni del ct Ventura per le partite contro Liechtenstein e Germania emerge un ringiovanimento netto: forza maggiore e linea verde alla base delle scelte.

MISSIONE GIOVANI – Che Giampiero Ventura fosse chiamato, fra le altre cose, anche a “svecchiare” la Nazionale era un dato certo già al momento del suo insediamento sulla panchina azzurra. L’Italia arrivava da un Europeo giocato da un gruppo che faceva registrare un’età media di 28,9 anni: ovvia la necessità di ripartire dai giovani per garantire un futuro al movimento della rappresentativa e non solo. Fra scelte obbligate – le rinunce forzate a Barzagli, Chiellini e Marchisio – e liete novità offerte dal campionato, l’età media del gruppo che giocherà le partite di qualificazione contro Liechtenstein e Germania è scesa a 25,6.
DIFESA BABY – Il pacchetto arretrato è quello che fa fermare la lancetta più in basso, con una media pari a poco più di 24 anni, mentre centrocampo e attacco si piazzano poco sopra i 25. Il mix più assortito è fra i pali, con l’imprescindibile Buffon che spinge avanti la media dall’alto dei suoi quasi 39 anni; accanto a lui Perin, classe 1992, e quel Donnarumma che deve aspettare ancora qualche mese per diventare maggiorenne. Il ringiovanimento è partito, non è più un paese per vecchi. O quasi.

Condividi