Sala, sindaco di Milano: «Non ci sarà un nuovo stadio»

88
© foto www.imagephotoagency.it

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, chiude alla possibilità di edificare un nuovo stadio sia all’Inter che al Milan. Ragioni economiche e non solo alla base

Pessimismo a Milano intorno al progetto di costruire stadi di proprietà Inter e/o Milan. Le parole del sindaco, Giuseppe Sala, sono emblematiche e invitano entrambi i club a concentrarsi sulla ristrutturazione di San Siro. «Sono scettico circa le possibilità di costruire un nuovo stadio a Milano. Non credo che i due club possano supportare un investimento del genere. Inoltre San Siro è stato il teatro di numerosi successi da ambo le parti, mi piacerebbe che questo lo ricordassero e non lo abbandoni mai», ha ammesso il primo cittadino del capoluogo lombardo in un’intervista rilasciata a Sky.
DIFFICOLTÀ ECONOMICHE E LOGISTICHE – Sala ha poi aggiunto altri particolari che renderebbero la vita difficile agli investitori cinesi, insediati ed in arrivo a capo delle società meneghine: «Alla portata economiche, aggiungiamo che l’impianto dovrebbe essere diviso in due blocchi, con due ingressi, due sale d’ospitalità, due sale conferenze distinte. Ancora prima della costruzione edile, i soldi andrebbero spesi per l’organizzazione di tutto ciò». Infine un’inevitabile passaggio sul derby di domenica, con l’istituzione dichiaratamente di fede interista: «Non vado allo stadio perché soffro abbastanza. Guarderò la partita da un amico, l’Inter ha bisogno di punti ma il mio pronostico è 2-2».

Condividi