Goldaniga: «Con De Zerbi più personalità, non finirà come l’anno scorso»

47
infortunio goldaniga
© foto www.imagephotoagency.it

Il difensore rosanero si scusa per l’autorete nel match contro la Juventus, poi elogia il tecnico e rivela di puntare alla Nazionale italiana

Non è stato certo un inizio di Serie A sprintoso per il Palermo, fermo in terzultima posizione con sei punti in classifica. Una vittoria tra le mura casalinghe che ancora manca, ma dalla prossima con il Torino forse si può sperare di raggiungere questo traguardo. Secondo il difensore rosanero Edoardo Goldaniga è stata una questione di calendario: «Sicuramente abbiamo avuto tre partite non facili in casa -esordisce il classe ’93 – tre partite di alto livello con Sassuolo, Napoli e Juventus. Potevamo raccogliere qualche punto in più perché abbiamo fatto delle buone prestazioni, soprattutto contro i bianconeri».

CADUTO E RIALZATO – Proprio contro la squadra di Allegri, Goldaniga ha deciso il risultato a causa di una deviazione involontaria, ma De Zerbi gli ha fatto sempre sentire la sua fiducia fin dall’inizio e lui lo sta ripagando con ottime prestazioni: «È stato un infortunio di gioco ed è dispiaciuto sia a me che ai tifosi, so quanto ci tenessero a far punti contro i bianconeri. Però adesso ho superato tutto, gli errori servono a fortificarti. Nella vita ho superato cose peggiori, cerco di migliorarmi giorno per giorno e dai palermitani ho ricevuto tanti attestati di stima».

IL MISTER – Questa rinascita del Palermo, sempre grintoso e in campo per vincere, si deve proprio all’arrivo del nuovo tecnico De Zerbi: «Ha cercato sin da subito di dare la sua idea di gioco – spiega a gianlucadimarzio.com – ovvero di giocare palla a terra. Col ritorno alla difesa a tre mi ha messo centrale e mi sto trovando bene, anche grazie al lavoro suo e di tutto il suo staff, che mi sta aiutando a trovare sempre più personalità. Io ho giocato in tutti i ruoli in difesa e sono a completa disposizione, cerco solo di migliorare». Poi una battuta su una possibile chiamata da parte di Ventura: «Non nascondo che la Nazionale sia un mio obiettivo per il futuro. La Nazionale passa da Palermo e cerco di migliorarmi giorno dopo giorno, solo così posso avere buone chance».

CENTRAVANTI – Il prossimo match contro i granata vedrà sfidarsi due bomber come Belotti e Nestorovski, già scontratisi in settimana con le rispettive Nazionali: «Stanno facendo benissimo sia in campionato che in nazionale. Conosco Belotti da qualche anno e sappiamo tutti quanto sia forte, ma anche noi abbiamo una punta capace di far male. Ce lo teniamo stretto e speriamo continui così».

ERRORI DA NON RIPETERE – Un’ultima battuta sugli obiettivi della stagione, con la speranza di ripartire alla grande già da lunedì sera: «Non vogliamo certo vivere una stagione travagliata come quella dello scorso anno – conclude Goldaniga – ma si vede che c’è una grande intesa tra il presidente e De Zerbi».

Condividi