Sospensione campionati Grecia: si riparte martedì

60
pecchia
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo lo scoppio di un incendio a casa del presidente della Commissione arbitrale Bekos, la Federcalcio della Grecia ha deciso di sospendere tutti i campionati

AGGIORNAMENTO 18 NOVEMBRE – Arrivano buone notizie per i tifosi greci. La Federcalcio greca, dopo una settimana di sospensione dei campionati dovuta all’incendio di natura dolosa appiccato nell’abitazione del presidente della Commissione arbitrale nazionale, ha deciso di far ripartire il mondo del calcio greco: da martedì prossimo infatti i campionati riprenderanno il loro corso dopo oltre una settimana di sospensione.

La Federcalcio greca ha deciso di sospendere a tempo indeterminato tutti i campionati di calcio. La decisione è maturata dopo l’incendio, probabilmente di natura dolosa, appiccato nell’abitazione del presidente della Commissione arbitrale nazionale Giorgos Bikas. Ulteriori inasprimenti della sospensione potranno verificarsi dopo le verifiche del caso.
VIOLENZA E CORRUZIONE: Pochi giorni fa prorpio Bikas aveva dato notizia delle minacce ricevute da un arbitro  dellla massima categoria  greca fuori dalla propria abitazione. Non è dunque la prima volta che succede una cosa di questo genere nel mondo del calcio in Grecia, anzi i casi di violenza e corruzione sono sempre più diffusi. Per questo motivo la Federcalcio del paese è stata messa sotto commissariamento direttamente dalla Fifa. Prima dell’inizio del campionato si era già discusso molto di sicurezza, fondamentale mancanza per i calciatori, gli arbitri e in generale per chi è coinvolto nel mondo del pallone greco. Sulla questione si era aperto un dibattito che aveva fatto ritardare l’inizio del campionato, ora per lo stesso motivo sospeso non si sa per quanto.

Condividi