Handanovic sulla crisi: «Inter, è il peggior momento da quando sono qui»

Handanovic - Liverpool
© foto www.imagephotoagency.it

Il portiere dell’Inter ha parlato, senza giri di parole, dopo la sfida contro il Sassuolo. Ecco le dichiarazioni di Samir Handanovic dopo il ko interno

Brutto ko interno per l’Inter. Nemmeno il cambio in panchina ha sortito gli effetti sperati: i nerazzurri non hanno battuto nemmeno il Sassuolo a San Siro e sono incappati in un vortice che non sembra avere fine. Al termine della sfida, Samir Handanovic, portiere del club interista, ha parlato a “Inter Channel“, commentando così il momento della sua squadra: «E’ sempre la solita storia. Purtroppo sono storie che si ripetono da 7-8 partite, siamo sempre lì. Eder ha riacceso la scintilla? Ma questo va cercato durante la settimana e da noi non c’è serenità durante la settimana. Bisogna dare di più, bisogna dare qualcosa di diverso. Abbiamo ancora due partite per tirar fuori qualcosa di positivo. Non dobbiamo cercare dei colpevoli ma dobbiamo analizzare perché siamo arrivati a questa situazione. Capisco i tifosi: sono qui dal 2011 e ogni anno vedo sempre le stesse cose. L’Inter non può chiudere sempre al settimo o all’ottavo posto, a un certo punto la pazienza finisce. Io non voglio prendere per il culo nessuno: questo è il peggior momento da quando sono qui, è dura anche per noi giocatori. Bisogna essere uomini anche in queste situazioni qui. In settimana ho visto Chelsea e Spal festeggiare, poi c’è l’Inter…».

Condividi