Tutti contro Higuain: «Decisivo per il Real. Da quando se n’è andato» – FOTO

higuain juventus sfottò tifosi napoli
© foto Twitter - @EgondOrlando

Juve-Real, parte lo sfottò nei confronti di Gonzalo Higuain: per l’attaccante argentino ennesima finale importante persa in carriera e da Napoli (ma non solo) partono i cori su Twitter – Le foto

C’era effettivamente da aspettarselo, quindi nessuna sorpresa: la notte di Juventus-Real Madrid è stata pure la notte degli sfottò. Quelli dei tifosi rivali nei confronti dei bianconeri, ovviamente, ma pure quella degli sfottò nei confronti di Gonzalo Higuain, nemico giurato ormai del Napoli dopo l’addio della scorsa estate. L’attaccante argentino era andato a Torino per vincere (anche la Champions League) e non ci è riuscito: per i supporters azzurri, che fino a ieri temevano che effettivamente Higuain potesse riuscire nell’impresa, una liberazione più che una gioia. Così, subito dopo il triplice fischio finale di Juve-Real, sono iniziate le prese in giro per l’argentino, molte ovviamente da Napoli, ma alcune anche degli stessi tifosi bianconeri. Higuain, a dirla proprio tutta e con la massima sincerità, pure ieri ha confermato la propria tradizione negativa in fatto di finali (qui il punto: Tutte le finali di Higuain): l’attaccante argentino non ha mai davvero inciso nonostante fosse uno degli uomini più attesi e c’è pure da dire che di fronte aveva il Real Madrid, la sua ex squadra, verso cui qualcuno pensava che potesse mostrare un po’ più di cattiveria.

Juventus-Real Madrid: Higuain perde un’altra finale in carriera e da Napoli, su Twitter, partono gli sfottò – FOTO

Ecco dunque che i napoletani, con la loro solita ironia, non hanno risparmiato frecciate al vetriolo per Higuain: c’è chi mostra il volto felice del presidente azzurro Aurelio De Laurentiis, chi cita le frasi dell’argentino ripetute nel corso della sua presentazione in bianconero («Sono qui a Torino per vincere, anche la Champions League»), ma ci sono anche tifosi e giornalisti, un tantino più tecnici, che spiegano come alla fine il Napoli abbia avuto ragione a intascare i 90 milioni di euro della clausola rescissoria del giocatore privandosi fondamentalmente di un ottimo elemento, che però non è mai stato davvero decisivo in carriera. Certo, su molte di queste affermazioni si potrebbe obiettare, però restano le statistiche impietose dell’argentino e su quelle, in verità, c’è poco da dire.

Condividi