Higuain e la ghiotta occasione di Roma-Juventus

scarpa d'oro
© foto MP

Titoli di squadra, ma non solo. Higuain cerca gol importanti per la classifica marcatori e per quella all-time della storia bianconera in Serie A

Gonzalo Higuain mette nel mirino obiettivi in termini di trofei e record a livello individuale. La possibilità di vincere Serie A, Champions e Coppa Italia è alquanto ghiotta ed il Pipita già domenica sera ha la possibilità di vincere il suo primo Scudetto italiano dopo le tre stagioni disputate con il Napoli. Basterà un pareggio allo Stadio Olimpico per eliminare definitivamente Napoli e Roma dalla corsa Scudetto, il sesto per la Juventus di Massimiliano Allegri. Non solo: nella sfida a Roma Higuain cercherà di farsi rivedere in classifica marcatori sfruttando anche l’assist dell’assenza di Edin Dzeko, attuale capocannoniere con 27 reti. Higuain ne ha realizzati 24 fin qui e proverà ad aumentare il bottino già domenica sera all’Olimpico per poi sfruttare gli ultimi due turni di campionato, in casa con il Crotone e in trasferta a Bologna. Anche perchè la classifica all-time dei marcatori stagionali in Serie A della Juventus nella storia del campionato a girone unico vede il Pipita in mezzo ai grandissimi. Già eguagliati i 24 gol di Trezeguet nel 2001-2002, ad una sola rete di distanza il connazionale Omar Sivori con i 25 gol del 1960-61, ripetutosi nel 59-60 con 28 reti, come quelle di Hansen nel 1949-50, che nel 51-52 riuscì a realizzarne 30. Il primato, però, è proprietà di Felice Borel dal lontano 1933-34 con 31 reti, un primato nella grande storia dell’epopea bianconera.

Condividi