Honda, ipotesi Cina? Il Milan si frega le mani

377
honda milan
© foto www.imagephotoagency.it

L’ala rossonera Honda ha corteggiatori in Cina: il Milan si deve sbrigare se non vuole perderlo a zero

Più un’abile operazione di marketing indirizzata ai paesi asiatici, che un acquisto funzionale alla esigenze del Milan. Keisuke Honda non sta trovando spazio con mister Montella in panchina (solo 80 minuti per lui) e per l’ala giapponese potrebbero aprirsi nuovi orizzonti che lo vedrebbero fare ritorno in oriente.
DESTINAZIONE CINA – Il suo ruolino personale con la maglia rossonera non è dei migliori – 14 assist e 10 gol in 86 presenze – ma il Milan vorrebbe comunque riuscire a ricavare qualcosa dalla sua cessione, prima che il contratto vada in scadenza a giugno 2017. L’occasione potrebbe arrivare dalla Cina: come riporta alfredopedulla.com, svariati portali giapponesi stanno rilanciando l’ipotesi che su Honda abbia messo gli occhi lo Shanghai SIPG, club militante in Chinese Super League e attualmente guidato dal tecnico portoghese Villas-Boas. Il tempo, naturalmente, non è molto: l’operazione dovrà andare in porto già a gennaio se la dirigenza vorrà non perdere il giocatore a zero.

Condividi