I dubbi del Toro su Milinkovic-Savic

empoli - torino
© foto www.imagephotoagency.it

Dalla prossima stagione saranno ben due i Milinkovic-Savic in Serie A, ma, se Sergej della Lazio è una certezza, su Vanja il Torino ha qualche dubbio

Vanja Milinkovic-Savic sarà un giocatore del Torino dalla prossima estate. Pagato 4 milioni di euro circa, il portiere serbo è stato già aggregato alla squadra di Sinisa Mihajlovic per accelerarne il processo d’inserimento. Stesso destino toccato al difensore brasiliano Lyanco. Due acquisti che lasciano certamente intendere il progetto di Urbano Cairo: acquistare giovani talenti, anche spendendo non proprio pochi spiccioli, per farli crescere e diventare dei top player. Tutto bello, tutto giusto, ma c’è un però, come sottolinea l’edizione odierna di Tuttosport. L’estremo difensore ha preso parte al riscaldamento pre-partita in vista di Genoa-Torino tra la curiosità generale. Complici magari gli sguardi dei presenti su di lui, Vanja non ha, di certo, brillato. Il classe 1997, proveniente dal Lechia Gdansk, ha, infatti, faticato a bloccare la sfera. Necessita, dunque, di allenamento per sviluppare il potenziale a disposizione e dargli la responsabilità di sostituire Joe Hart significherebbe non fare altro che “bruciarlo”. Quindi la dirigenza piemontese starebbe pensando di darlo in prestito e puntare su un portiere più esperto, viste le probabili dipartite sia dell’estremo difensore inglese che di Padelli.

Condividi