Immobile, la moglie Jessica: «Ciro è un marito perfetto»

104
immobile
© foto www.imagephotoagency.it

Jessica Immobile racconta suo marito Ciro, che a casa smette di essere il bomber e torna ad essere semplicemente un papà e un marito

Lui è Ciro Immobile attaccante della Lazio, e lei è sua moglie Jessica, la coppia amata dai fan è diventata ancora più famosa sui social per i video che ritraggono l’attaccante bianco celeste intento a giocare ai videogame. Jessica ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport dove parla di quello che è per lei semplicemente suo marito.

«Ciro per me è mio marito e basta, semplice, papà e marito presente. In Germania uscendo di meno ha iniziato a giocare alla Play con mio fratello e il suo, si parlano online, prima vedevamo i film adesso si danno appuntamento per un torneo. Il video? Non volevo pubblicarlo, poi l’ho inserito e subito è diventato virale. E’ anche un modo per mantenere il contatto con i nostri fan»

Vita privata: «Ciro in famiglia è perfetto, porta le bimbe a scuola, butta l’immondizia, se non ci fossero i ritiri a dividerci sarebbe difficile vederci separati. I momenti difficili? Non è facile gestirli ma io cerco di stagli vicino aiutandolo a gestirli, in Germania ricordo era un periodo non proprio positivo, all’una di notte ci mettevamo a fare la pasta fresca e la mangiavamo il giorno dopo»

La loro storia: «Nei suoi affari personali non entro, ho un mio pensiero ma rimane nella stretta cerchia di amici. Ciro e io siamo due persone normalissime, non sentiamo il distacco, abbiamo mantenuto le nostre abitudini. Ciro è un ragazzo semplicissimo frequenta gli amici di un tempo. Ci siamo conosciuti a Pescara, io non sapevo neanche chi fosse, l’ho capito quando l’ho visto attorniato dai fan. Lo seguo sempre sia in casa che in trasferta, se ne capisco? Non lo so, Ciro però mi aiuta e mi da spiegazioni, non so ancora cosa sia il fuorigioco e forse non lo saprò mai»

Gelosia: «Quando l’ho conosciuto frequentavo l’ultimo anno di università, ho scelto di lasciare gli studi e siamo andati a vivere a Genova, poi Torino, Dortmund, Siviglia e ancora Torino sarebbe stato difficile riprendere gli studi. Ciro è molto geloso non mi permetterebbe di sfilare come facevo prima e comunque adesso non ho più la testa ho due bambine. A volte si arrabbia perché non sono gelosa ma non è così, se si va oltre una semplice foto come è successo una volta in cui una ragazza lo abbracciava in modo invadente. Lui cerca sempre di tirarsi indietro ricordandosi che a casa ha una moglie».

Condividi