Immobile: «Lazio, che partenza. Inzaghi è un tifoso!»

115
immobile lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Un Ciro Immobile così non si vedeva da tanto tempo, la Lazio se lo coccola (e l’Italia non è da meno) e la Serie A ha ritrovato un cannoniere: «Inzaghi? Mi ha sorpreso»

Ciro Immobile ha iniziato alla grande questa stagione con la Lazio e ha pure segnato un rigore decisivo domenica. Lo stesso Immobile ha raccontato: «Per me questo alla Lazio è stato un grande inizio. Sono felice e sognavo una partenza del genere. Contro il Bologna Da Costa mi ha parato tutto, ci ho anche parlato a fine partita. Il rigore è stato difficile da tirare, al di là delle decisioni di arbitro e assistente».

MISTER INZAGHI – Sempre Immobile si è soffermato sul suo tecnico: «Inzaghi ha sorpreso tutti e anche me perché è un allenatore giovane e anche preparato. Siamo contenti di quello che stiamo facendo con lui perché siamo una squadra giovane e vogliamo crescere con lui come allenatore. Non è solo un tecnico ma anche una sorta di commentatore, sia per quello che fa in panchina sia per come guida gli allenamenti. Sembra un tifoso».

I BOMBER DI SERIE A – «In Serie A vorrei rubare il senso del gol di Bacca e la cattiveria sotto porta di Higuain. Dzeko non era l’ultimo arrivato e si sapeva. Con Belotti invece siamo amici e lui è un bravo ragazzo» ha continuato Immobile a Tiki Taka prima di parlare di Italia e del caso Icardi: «In Nazionale con mister Ventura sto bene e in azzurro mi son sentito importante. Icardi? Faccio come Moratti, questa situazione è un caos e non voglio invischiarmi».

 

 

Condividi