Infortunio Dybala, l’argentino torna in gruppo

14960
infortunio Juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Infortunio Dybala: l’attaccante della Juventus ha una lesione al flessore, rimarrà fuori di sicuro un paio di settimane, ma si teme uno stop più lungo. Ritornerà solamente dopo la sosta novembrina

INFORTUNIO DYBALA: LA JOYA TORNA IN GRUPPO – Ormai ci siamo: Paulo Dybala torna ufficialmente a disposizione di Massimiliano Allegri. L’attaccante della Juventus sta svolgendo l’allenamento odierno e si candida a una convocazione nel match di Champions League contro la Dinamo Zagabria. Il giocatore si sta allenando con il gruppo e non sembrano più esserci dubbi sul suo ritorno in campo.

INFORTUNIO DYBALA: VICINO IL RIENTRO, 6 DICEMBRE – Paulo Dybala è pronto a tornare in campo. L’argentino, out con l’Atalanta, e assente da oltre un mese (ultima apparizione il 22 ottobre contro il Milan) sarà convocato per la gara di Champions League in programma mercoledì 7 dicembre contro la Dinamo Zagabria. Dybala dovrebbe partire dalla panchina per poi entrare in campo nella ripresa nella mezz’ora finale.

INFORTUNIO DYBALA, LE ULTIME DEL 5 DICEMBRE – La luce in fondo al tunnel per Paulo Dybala: il centravanti argentino tornerà a disposizione di Allegri nella prossima sfida in Champions League con la Dinamo Zagabria e quasi sicuramente verrà testato dal tecnico della Juventus. Considerando che la Juve è già agli ottavi e che la Dinamo è un avversario abbordabile, va da sé che Dybala possa ritrovare il ritmo partita in una gara senza troppe tensioni.

INFORTUNIO DYBALA: PARLA ALLEGRI, ORE 12:30 – Massimiliano Allegri ha parlato così del calciatore argentino: «Ieri ha fatto un mezzo allenamento con la squadra. Domani potrebbe essere convocato ma difficilmente giocherà. Può darsi che sia una convocazione per fargli riassaporare il clima partita, poi mercoledì in Champions contro la Dinamo Zagabria dovrebbe giocare per ritrovare il ritmo». Dunque niente da fare per la gara con l’Atalanta.

INFORTUNIO DYBALA, ZERO RISCHI, 2 DICEMBRE – La Juventus può fare affidamento su Paulo Dybala e il giocatore argentino potrebbe finire nella lista dei convocati contro l’Atalanta, ma non sembra che i bianconeri vogliano rischiare troppo in questo caso. Il recupero di Dybala è essenziale per il gioco della Juve e far bruciare le tappe a La Joya potrebbe essere un’arma a doppio taglio, per questo la Vecchia Signora ha tutte le intenzioni di andarci coi piedi di piombo e non forzare il rientro.

INFORTUNIO DYBALA: PUÒ ESSERE CONVOCATO, 1 DICEMBRE – Sorride la Juventus di Massimiliano Allegri. Paulo Dybala, assente dal 22 ottobre, da quel famoso Milan – Juventus, ha svolto quest’oggi parte dell’allenamento in gruppo e i segnali che arrivano da Vinovo sembrano essere incoraggianti. Il giocatore dovrebbe essere convocato per la gara contro l’Atalanta e dovrebbe partire dalla panchina.

INFORTUNIO DYBALA: IN PANCHINA CONTRO L’ATALANTA, ORE 18 – Dubbi in casa Juventus in vista della sfida di sabato contro l’Atalanta dell’ex Gian Piero Gasperini. Massimiliano Allegri sta valutando le condizioni di Paulo Dybala: oggi la Joya si è allenato ancora a parte ma filtra ottimismo da Vinovo, secondo quanto riporta Sport Mediaset, sulla convocazione per il match contro la Dea. Probabile la partenza dalla panchina: attesi aggiornamenti.

INFORTUNIO DYBALA: GIOVEDÌ LA DECISIONE, 30 NOVEMBRE – La possibile convocazione di Paulo Dybala per la sfida di sabato con l’Atalanta passa dai prossimi due allenamenti. Secondo “Tuttosport” tra domani e più probabilmente giovedì Massimiliano Allegri in collaborazione con lo staff medico valuterà se aggregare l’attaccante argentino al gruppo. Il giocatore ieri ha lavorato a parte, aumentando i ritmi, ma non c’è fretta per il ritorno e la Juve non vuole affrettare i tempi. I prossimi due giorni saranno decisivi.

INFORTUNIO DYBALA: LAVORO A PARTE, 29 NOVEMBRE – Nuovi aggiornamenti sul rientro di Paulo Dybala. Quando tornerà in campo l’argentino? E’ questa la domanda che si fanno i tifosi della Juventus. Il giocatore dovrebbe tornare a disposizione di Allegri per la sfida di sabato prossimo con l’Atalanta ma anche oggi si è allenato a parte e al momento non ci sono certezze sul suo ritorno. Si vocifera di un ritorno sabato prossimo, almeno in panchina: i prossimi giorni saranno decisivi.

AGGIORNAMENTO 11 NOVEMBRE – Come si legge sul sito ufficiale della Juventus, «Paulo Dybala oggi è stato sottoposto ad accertamenti strumentali, dai quali è emersa la buona progressione del processo di guarigione della nota lesione muscolare al bicipite femorale della coscia destra, tuttavia non ancora completata. La situazione attuale non consente pertanto la ripresa dell’attività completa con la squadra, che al momento é ipotizzabile in circa tre settimane e che verrà meglio definita sulla base dei risultati dei prossimi accertamenti». Il rientro dell’argentino in gruppo dovrebbe quindi avvenire a cavallo di novembre e dicembre. Preventivabile un suo rientro sicuro contro l’Atalanta (sabato 3 dicembre).

AGGIORNAMENTO 10 NOVEMBRE – L’attaccante argentino è in dubbio per la sfida contro il Pescara, la prima gara dopo la sosta. Secondo quanto riportato da Sky Sport, Massimiliano Allegri non vuole rischiare il giovane centravanti e lo farà allenare con il gruppo solo quando avrà recuperato al cento per cento. Nel caso in cui Dybala non dovesse esserci per la sfida contro gli uomini di Massimo Oddo, il suo rientro slitterebbe al match di Champions League contro il Siviglia.

AGGIORNAMENTO 28 OTTOBRE – Massimiliano Allegri, intervenuto in conferenza stampa, è stato molto chiaro: «Non avrò a disposizione, almeno fino alla sosta, né Dybala né Pjaca. Alla sosta mancano 10 giorni, poi vedremo come andranno le cose». Il talento argentino, stando alle ultime indiscrezioni, potrebbe salterà sicuramente le gare con Napoli, Lione (Champions) e Chievo Verona e sarà costretto a dare forfait anche all’Argentina. Volendo guardare il bicchiere mezzo pieno l’ex palermitano eviterà il viaggio in Sud America e potrà sfruttare lo stop del campionato per lavorare a Vinovo in vista del decisivo match di Champions del 22 novembre, quando i bianconeri voleranno a Siviglia.

AGGIORNAMENTO 26 OTTOBRE – DYBALA TORNA DOPO LA SOSTA – Anche dall’Argentina arrivano novità circa le condizioni dell’attaccante della Juventus, Paulo Dybala. Il commissario tecnico della Nazionale albiceleste, Bauza, ha scelto Belluschi e Lavezzi per sostituire Dybala e non Icardi: «I nuovi esami esibiti dalla Juventus per Dybala hanno confermato la lesione del bicipite femorale: il tempo di recupero indicato è di 30 giorno» quanto scritto dal comunicato dell’AFA. Ragion per cui, come dichiarato dallo stesso Allegri nella conferenza di ieri pomeriggio, Dybala tornerà a disposizione dell’allenatore subito dopo la terza sosta stagionale, nel mese di novembre.

AGGIORNAMENTO 25 OTTOBRE: DYBALA, ATTESI NUOVI ESAMI – Attesi nuovi esami per l’attaccante argentino nei prossimi giorni nel tentativo di capire meglio se potrà essere recupero in tempo per l’inizio del prossimo mese. Stando così le cose, Dybala potrebbe rimanere fuori dai giochi anche un mese, tra recupero dall’infortunio e ritorno agli allenamenti, cosa che ovviamente la Juventus non si augura. L’idea bianconera è di recuperato Dybala per la sfida contro il Chievo Verona del 6 novembre, ma la cosa più probabile che è che il giocatore torni direttamente per la partita contro il Pescara, dopo l’ultima sosta internazionale dell’anno, il 19 novembre o contro il Siviglia il 22 in Champions.

AGGIORNAMENTO 24 OTTOBRE: LESIONE AL FLESSORE PER DYBALA – Per Dybala possibile lesione al flessore tra il primo ed il secondo grado: questo l’esito che emerge dai primi esami a cui si è sottoposto l’argentino dopo l’infortunio rimediato contro il Milan l’altro giorno. A questo punto si attende l’ultimo esame certo per poter capire quando l’attaccante potrà tornare in campo. Confermata comunque l’assenza di almeno una decina di giorni e l’indisponibilità di Dybala per prossime quattro partite. Da vedere poi cosa succederà dopo. Massimiliano Allegri dovrà dunque correre ai ripari e trovare una soluzione. Quella più semplice è l’accoppiata Higuain-Mandzukic. Il tecnico bianconero potrebbe optare infatti anche per un cambio di modulo, piazzando Cuadrado, Pjanic e Pjaca dietro il Pipita. Altro piano B potrebbe essere il debutto di Kean. Moise Kean può essere la soluzione giusta in attacco per la Juventus.  Massimiliano Allegri potrebbe giocarsi questa carta a sorpresa. Centravanti sedicenne, potrebbe essere il primo classe 2000 a esordire in Serie A: la Juve ci punta molto, dato che in Primavera sta facendo faville, e il suo agente Mino Raiola ne parla un gran bene. Sembra che possa essere un predestinato anche se per adesso non ha mai giocato neppure un minuto con la Juve, ma tutta Italia ne parla. Allegri potrebbe dargli una chance visto che l’attacco è per metà in infermeria. Chissà, forse i giovani del Milan hanno dato l’idea al tecnico bianconero.

AGGIORNAMENTO 19.20: DYBALA SALTA NAPOLI E LIONE – Pare ormai quasi certo, nonostante gli esami ancora in divenire, che per Dybala non potrà esserci spazio nelle prossime partite: a causa del problema muscolare alla coscia, l’attaccante argentino salterà certamente la partita di mercoledì contro la Sampdoria, turno infrasettimanale, ma anche il big match contro il Napoli e la successiva partita di Champions League contro il Lione. Si proverà a recuperare il giocatore entro una quindicina di giorni, nuovi esami permettendo.

AGGIORNAMENTO ORE 17.30: IL COMUNICATO DELLA JUVENTUS – Il comunicato della Juventus sulle condizioni di Dybala: «Il giocatore Paulo Dybala, nel corso della gara di Campionato fra Milan e Juventus, ha riportato un trauma distrattivo alla regione posteriore della coscia destra. Ai primi accertamenti effettuati in data odierna è emerso un quadro compatibile con minuta lesione di primo/secondo grado. Saranno tuttavia necessari ulteriori controlli nei prossimi giorni per aver un quadro più definito e per poter meglio dimensionare anche la prognosi per la ripresa». Insomma, per il momento la prognosi non è sciolta, sarà necessario attendere ancora per capire quanto tempo l’argentino starà lontano dai campi.

AGGIORNAMENTO ORE 17: SI ATTENDE COMUNICATO, L’IPOTESI PEGGIORE… – Si attende il comunicato ufficiale bianconero circa le condizioni di Dybala, che sarà sottoposto ad accertamenti medici. Shockate le reazioni da parte dei social per quello che è sembrato sin da subito un brutto infortunio per l’argentino, anche stamane c’era chi parlava di un possibile stop di un mese. Probabilmente la realtà sarà un po’ diversa e leggermente migliore per l’attaccante, che comunque potrebbe saltare gran parte delle prossime partite clou…

AGGIORNAMENTO 23 OTTOBRE: DYBALA OUT DUE SETTIMANE? – Arrivano le prime indiscrezioni riguardanti l’infortunio occorso ieri contro il Milan a Paulo Dybala, anche se si saprà di più soltanto dopo gli esami strumentali a cui forse già oggi sarà sottoposto l’attaccante argentino. Per lui possibile infortunio muscolare alla gamba destra, probabilmente uno stiramento lieve alla coscia, che potrebbe comunque tenerlo per un paio di settimane almeno: di certo Dybala salterà la partita contro la Sampdoria nel turno infrasettimanale, ma probabilmente pure quella dopo di campionato col Napoli fondamentale ed anche l’incontro di Champions League contro l’Olympique Lione. Urge un’alternativa.

Infortunio Dybala. Problemi per Paulo Dybala

L’attaccante argentino è uscito al minuto 33 del match tra Milan e Juventus: il calciatore, dopo aver provato una conclusione da centrocampo per provare a sorprendere il numero 1 rossonero Donnarumma, ha accusato una fitta alla gamba destra, chiedendo successivamente il cambio.

LA SITUAZIONE – I bianconeri sono con il fiato sospeso. L’attaccante, infatti, potrebbe essere stato vittima di uno stiramento. Se le prime sensazioni fossero confermate, Massimiliano Allegri dovrà fare a meno del calciatore per il match del 29 ottobre contro il Napoli di Maurizio Sarri. Dybala verrà valutato domani o al massimo lunedì. C’è un problema al flessore della coscia destra. A confermarlo è stato il medico della Juventus all’inviato di Premium Sport, Gianni Balzarini.

Condividi