Insigne, gli amici: «Lorenzo è un patrimonio per il Napoli»

28
insigne napoli udinese
© foto www.imagephotoagency.it

Lorenzo Insigne, dopo una prestazione sottotono in Champions League, viene difeso dagli amici: «Se avesse segnato il rigore ora sarebbe un eroe»

Lorenzo Insigne, insieme ai suoi compagni di squadra, sta attraversando una fase estremamente delicata. Mercoledì sera al San Paolo è arrivata la terza sconfitta consecutiva, questa volta però in Champions League, e su di lui sono piovuti fischi e critiche di ogni sorta, soprattutto per aver sbagliato un rigore potenzialmente decisivo. Da Frattamaggiore però, casa dell’esterno offensivo del Napoli, arrivano le parole di conforto degli amici, intervistati da Il Mattino.

LE DICHIARAZIONI – «Lorenzo è un patrimonio del Napoli e del calcio italiano, anche se non tutti lo capiscono. Non se ne andrà mai» commenta il cugino Vincenzo, mentre per gli amici: «Ha avuto il coraggio di presentarsi sul dischetto e calciare, se avesse segnato a quest’ora sarebbe un eroe. Secondo voi ha sbagliato il rigore solo perché non ha ottenuto il rinnovo? Lorenzo era dispiaciuto, ha anche pianto, chi dice cose simili è in malafede».

Condividi