Inter, Ausilio: «Icardi? Caso chiuso»

46
inter ausilio
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Piero Ausilio, direttore sportivo dell’Inter, nel pre-gara della sfida di Europa League con il Southampton

Piero Ausilio, direttore sportivo dell’Inter, è intervenuto ai microfoni nel pre-partita della sfida di Europa League con il Southampton: «Inserire Beppe Baresi nello staff sarebbe di certo una buona idea, ma il mister ha ritenuto sufficiente quello che ha al momento. De Boer? Abbiamo piena fiducia nella sue idee. Icardi? Il caso è chiuso, ha cinque anni di contratto. Ora c’è una partita a cui si deve pensare ed a cui deve pensare lui, non c’è altro da aggiungere. Noi dobbiamo ragionare partita dopo partita, senza programmi. Abbiamo la fortuna di giocare ogni quattro giorni e poterci riscattare immediatamente dopo risultati negativi. Abbiamo bisogno di ritrovare la vittoria per poterci rilanciare e risorgere in Europa. De Boer sapeva che avrebbe trovato delle difficoltà, ma chiunque al suo posto le avrebbe trovate».

AUSILIO CONTINUA«Se io e Zanetti ci sentiamo soli in società? Ci piace. I cinesi sono appena arrivati e stanno provando a starci vicini. Una proprietà straniera non può esserci sempre, è ovvio. Lunedì, ad esempio, c’è stato l’incontro con Icardi. Eravamo io, Zanetti e Gardini, abbiamo deciso insieme , come una società unità, abbiamo chiesto un parere da Nanchino e ci hanno assecondato. Moratti? Vive a Milano, ha fatto la storia, ma ciò non vuol dire che senza di lui non possiamo essere un’ottima società. Multa ad Icardi? Non posso parlare della cifra, è una cosa seria. Oltre a quello ci sono cose che riguardano il comportamento e le dichiarazioni che deve rispettare. L’ha capito e già da stasera ci aspettiamo di vedere il miglior Icardi in campo» queste le parole del dirigente nerazzurro a Sky Sport.

 

Condividi