Crotone, Ceccherini: «Inter in difficoltà, potevamo approfittarne»

30
© foto www.imagephotoagency.it

Ieri la nona sconfitta stagionale per il Crotone, battuto a San Siro dall’Inter, dopo aver tenuto il risultato in parità fino a pochi minuti dal fischio finale

Ieri pomeriggio il Crotone è stato sconfitto per la nona volta in dodici incontri di Serie A disputati finora. La squadra di Nicola non è riuscita nell’impresa di dare continuità ai 3 punti ottenuti davanti al pubblico di casa contro il Chievo. D’altronde contro l’Inter, squadra in grave difficoltà, ma dai valori tecnici indiscutibilmente superiori rispetto ai calabresi, ci voleva davvero un’impresa. Eppure i pitagorici, dopo aver concluso il primo tempo sullo 0-0 hanno rischiato di portare a casa un punto preziosissimo: il ko, infatti, è arrivato soltanto a 6′ dalla fine, quando Perisic ha spezzato l’equilibrio, aprendo la strada per la doppietta di Icardi che ha fissato il punteggio sul 3-0 finale per i nerazzurri.
RIMPIANTI CALABRESI – Perdere a San Siro per una neopromossa è un’eventualità da mettere in conto, tuttavia, se la sconfitta arriva nel finale come ieri, il rammarico è una sensazione legittima. Prova ne sono le parole di Federico Ceccherini rilasciate in mixed zone dopo il fischio finale. «Dopo 80 minuti di resistenza abbiamo peccato di ingenuità – ha detto il difensore -. Stavamo reggendo una squadra come l’Inter e su rimessa abbiamo subito un contropiede. Potevamo spendere un fallo e fermare l’azione. Dopo il gol per cercare di recuperare il risultato ci siamo disuniti e sono arrivati altri due gol. Peccato». Ceccherini ha rimpianti soprattutto visto il momento difficile dei nerazzurri, che hanno da poco licenziato De Boer: «Sinceramente l’Inter l’ho vista meglio in altre partite. E’ in un momento difficile, potevamo approfittarne meglio. Noi crediamo nella salvezza, abbiamo fatto vedere che ci siamo, abbiamo retto e per un’ingenuità abbiamo preso gol quando dovevamo solo difendere». A fare la differenza, secondo il difensore livornese, è quel pizzico di convinzione in più mancato ai suoi: «Potevamo rischiare qualcosa in più forse, ma nell’unica occasione in cui l’abbiamo fatto abbiamo preso contropiede e gol. Paghiamo l’inesperienza, prendiamo sempre gol alla fine, forse qualcosa non va».

Condividi