Inter, il gruppo Suning torna a Milano: la situazione

56
toldo
© foto www.imagephotoagency.it

Lo scossone dell’esonero di De Boer costringe il gruppo Suning a tornare a Milano: sostegno a Vecchi, promosso dalla Primavera, anche se l’Inter cerca un nuovo mister

La notizia del giorno, in casa Inter e non solo, è senza dubbio l’esonero di Frank De Boer. Un fulmine a ciel sereno, se non altro per la tempistica, che ha rovesciata nuovamente le prospettive del mondo neroazzurro. Le ultime indiscrezioni parlano di un viaggio d’emergenza di una delegazione del gruppo Suning verso Milano, in agenda per venerdì mattina. Il plotone sarà capeggiato da Jun Ren, il braccio destro ed esecutivo del gruppo integrato.

ASSENTI LE MASSIME CARICHE – Non potrà esserne direttamente partecipe, per motivi lavorativi, il socio di maggioranza nonché effettivo proprietario dell’Inter. Salito alle cronache più per il suo «Fozza Inda», Zhang Jindong guiderà la baracca direttamente da Nanchino. Stessa sorte ma ragioni familiari per Erik Thohir, il quale ha pochi giorni fa perso il padre. Telefoni caldi e conference call dunque per l’ennesima telenovelas indo-cinese, a forti tinte neroazzurre: nelle prossime puntate, il sostegno a Stefano Vecchi e la ricerca di uno Stefano Pioli qualunque.

Condividi