Inter italiana anche in dirigenza: Suning su Baccin, Oriali a rischio

© foto www.imagephotoagency.it

Suning vuole un’Inter italiana, a cominciare dalla dirigenza. Dopo Sabatini, caccia a Baccin e Oriali. Le ultimissime notizie

L’Inter lavora sul mercato in entrata e in uscita a cominciare dai dirigenti. I nerazzurri non puntano solo a rinforzare il parco calciatori ma anche quello dei dirigenti. Suning, dopo l’ingaggio di Walter Sabatini, sta mettendo la basi per una stagione migliore rispetto a quella che si concluderà domenica, e punta a nuovi acquisti italiani per la dirigenza. Sabatini oggi avrà i primi contatti con il mondo nerazzurro. A lui il compito di supervisionare il progetto mondiale (per ora si occuperà di Inter e Jiangsu ma Suning vorrebbe acquistare altri due club). Tra pochi giorni dal Palermo arriverà Dario Baccin, che sarà il braccio destro di Ausilio (era nel mirino della Juventus), mentre è da definire il ritorno di Gabriele Oriali: il team manager della Nazionale è stato contattato ma senza l’arrivo di Antonio Conte potrebbe non tornare all’Inter (Conte lo vorrebbe a Londra). Confermati Gardini e Antonello, arriveranno nell’area commerciale e marketing un paio di persone che conoscano bene il mercato nazionale per un’Inter italiana, in campo e fuori. A riferirlo è “Il Corriere dello Sport“.

Condividi