Inter, Moratti lavora all’acquisizione?

411
moratti pellissier
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo le dimissioni di Bolingbroke e l’insediamento di Pioli, il QS lancia l’indiscrezione di un Moratti intenzionato a riprendersi l’Inter

L’Inter ha finalmente trovato l‘erede di de Boer: l’annuncio della firma sino al 2018 è arrivato ieri, nella giornata di oggi Stefano Pioli dirigerà il suo primo allenamento e domani ci sarà la sua presentazione ufficiale al centro sportivo “Angelo Moratti“. La scelta del nuovo tecnico ha succeduto di qualche giorno le dimissioni dell’amministratore delegato Micheal Bolingbroke dal ruolo di CEO (al suo posto Jun Liu – vice presidente di Suning Sports Group). Una serie di cambiamenti, di diversa entità, che potrebbero essere il preludio a un grande colpo di scena.
MORATTI – I primi cambiamenti dell’era Suning sono in atto, nonostante la scelta del tecnico sia ricaduta su Pioli e non sullo spagnolo Marcelino, nome caldeggiato dalla parte di dirigenza cinese. Tra un colpo di scena ed un altro, l’edizione odierna del Quotidiano Sportivo rivela che potrebbe essercene un altro: Massimo Moratti, stando a quanto riportato dal giornale, starebbe pensando di riacquistare la società nerazzurra ad appena tre anni dalla cessione a Thohir. L’ex presidente nerazzurro starebbe lavorando alla creazione di una mini cordata, nella quale ci sarebbe anche Tronchetti Provera, per rilevare le azioni di maggioranza del club.

Condividi