Inter, Pioli: «Non sono un normalizzatore, punto alla Champions»

46
pioli inter
© foto www.imagephotoagency.it

E’ la giornata del #WelcomeStefano in casa Inter, mister Pioli si presenta così a stampa e tifosi

Stefano Pioli oggi ha parlato per la prima volta da allenatore neroazzurro nella sala stampa del centro sportivo del club. Ecco quanto esternato: «Inizio dicendo che darò il massimo per i colori neroazzurri. Chiederò ai miei di metterci passione, la stessa che hanno i nostri supporters. Voglio vedere una squadra che giochi col cuore. Posso contare su un organico di qualità, da qui alla pausa per le feste natalizie avremo 8 gare da disputare e tutti dovranno offrire il loro apporto. Sarà importante scendere in campo con la voglia di mettere sotto l’avversario di turno. Abbiamo la possibilità di recuperare terreno in classifica, sarei soddisfatto se centrassimo il piazzamento Champions. Ho già trovato grande organizzazione e sono convinto che sia la società che la squadra mi aiuteranno a far bene. Non voglio essere un normalizzatore, bensì un potenziatore. Io sarò tutto, ma allo stesso tempo pretenderò tutto dai miei calciatori».
P – DAY – La nuova guida tecnica poi prosegue così: «Ho chiesto io Walter Samuel nel mio staff, perchè credo che sia un collaboratore serio, umile e che incarni il credo del club. Sono convinto che la chiamata dell’Inter sia arrivata nel momento più giusto possibile della mia carriera. Candreva? Grande giocatore, che sta facendo bene ma può ancora fare di più. Mauro Icardi? Sono contentissimo di avere la possibilità di allenare un bomber come lui. Gabigol ha qualità e si sta impegnando nelle sessioni di allenamento. Man mano valuteremo chi mandare in campo, nei ragazzi ho trovato la volontà di cambiare passo e tanta professionalità. Non conta nè il io contratto nè quel che sarà del mio futuro: penso soltanto al bene dell’Inter».

Condividi