Israele-Italia: saluto romano, tifosi banditi dagli stadi

57
italia
© foto www.imagephotoagency.it

La federazione calcio israeliana ha chiesto che vengano banditi dagli stadi di tutto il mondo i tifosi italiani che fecero il saluto romano durante Israele-Italia

Durante la partita Israele-Italia disputata a Haifa il 5 settembre 2016 alcuni italiani sono stati protagonisti di uno spiacevole evento, ovvero quello di mostrare il saluto romano mentre suonava l’inno israeliano. La comunità ebraica ha giustamente protestato ed oggi la Federazione calcio di Israele ha chiesto che vengano banditi dagli stadi di tutto il mondo i tifosi responsabili. Non sono molti, si tratta di una piccola minoranza, tuttavia durante la partita valida per la qualificazione ai mondiali di Russia 2016 vinta dall’Italia per 3-1 il gesto non è stato gradito da nessuno. Alcuni minuti prima dell’inizio della gara allo stadio Sammy Ofer di Haifa, alcuni tifosi italiani sono stati sorpresi con le braccia tese nel gesto del tipico saluto fascista e sono stati immediatamente allontanati dalle forze di sicurezza israeliane.

IL COMUNICATO DELLA FEDERAZIONE CALCIO DI ISRAELE – Nel comunicato che ha divulgato la Federcalcio si legge la richiesta di voler bandire dagli stadi di tutto il mondo i tifosi filofascisti. Lo ha riferito Shlomi Barzel, il portavoce dell’Israel Football Association. «Abbiamo le fotografie dei tifosi che durante Israele-Italia hanno fatto il saluto fascista e abbiamo intenzione di mandarle alla Federcalcio italiana. Si tratta di poche persone, cinque al massimo».

Calcionews24
Un redattore di Calcionews24.
Condividi
Articolo precedente
diamanti palermoPalermo: tutti gli stipendi 2016/2017
Prossimo articolo
zidaneZidane: «Assurdo bloccare il mercato al Real Madrid»