Joao Mario: «Inter? Cerco di dare sempre il meglio»

122
joao mario inter
© foto www.imagephotoagency.it

In attesa di tornare alla Pinetina e conoscere il nuovo mister, Joao Mario parla dal ritiro della sua Nazionale

Meglio scappare e poi tornare. I calciatori dell’Inter impegnati nelle rispettive Nazionali non sono stati coinvolti nel toto allenatore, chiamato più simpaticamente “casting” negli ultimi giorni. Dopo le candidature di Marcelino e Blanc, l’ha spuntata Pioli che ora è determinato a fare bene nella sua nuova avventura. L’ex tecnico biancoceleste, seppur con la rosa ridotta ai minimi termini, si è già messo al lavoro per preparare il difficile impegno alla ripresa contro l’Inter. Tanti sono i giocatori che hanno risposto alla chiamata delle loro rappresentative, tra questi c’è Joao Mario, campione d’Europa in carica.
RENDIMENTO – Il centrocampista classe 93’ ha parlato dal ritiro della sua Nazionale, non senza fare riferimenti al suo attuale club: «Indipendentemente da tutto quello che succede nel club, essere in Nazionale per me è motivo orgoglio. Lavoro nel mio club per essere convocato, ma è sempre un piacere andare in Seleçao e rappresentare il mio Paese». Joao Mario In questo inizio è stato quasi sempre usato da De Boer, che per motivi leagati al Fair Play Finanziario era stato costretto ad estrometterlo dalla lista per l’Europa League: «Sia nell’Inter che con la Nazionale cerco sempre di entrare in campo per dare il mio meglio e rispetto le decisioni di chi mi allena. Chiunque gioca deve dare il massimo per ottenere i tre punti».

Condividi