Juve, Higuain è l’antidoto anti-Lazio: numeri da record, ma…

juventus higuain allegri
© foto MP

Gonzalo Higuain, in dodici precedenti in carriera contro la Lazio, ha realizzato la bellezza di 13 gol: numeri impressionanti che fanno sorridere la Juve, ma c’è una circostanza in cui ha deluso

Quando vede Lazio non capisce più nulla. Non può esserci maniera migliore per definire il rapporto fra Gonzalo Higuain e l’avversario di questa sera in Supercoppa Italiana, che la Juve dovrà sbranare per dimenticare la grande delusione di Cardiff del giugno scorso. I bianconeri si aggrappano, ora più che mai, al Pipita, che quando vede i colori biancocelesti diventa ancor più letale. Da quando è in Italia Higuain è riuscito ad andare a segno tredici volte contro la Lazio in appena dodici precedenti: più di un gol a partita, una statistica che indubbiamente fa tremare il tecnico laziale Simone Inzaghi.

Per Higuain non c’è squadra più perforata nella sua carriera. In Serie A, poi, non ha mai mancato l’appuntamento con il gol (7 partite su 7) e complessivamente vanta una tripletta, tre doppiette e tre reti. Un vero e proprio talismano per la Juve, anche se nel momento in cui contava non sbagliare l’attaccante argentino ha puntualmente tradito. Proprio contro la Lazio, la sua vittima preferita.

Per tornare alla notte maledetta di Higuain bisogna riavvolgere il nastro al 2015. Ultima giornata di campionato, con il Napoli che ha l’ultima occasione per qualificarsi in Champions League. Sul risultato di 2-2 il bomber azzurro ha l’opportunità di calciare il penalty che può cambiare il futuro della squadra allora allenata da Rafa Benitez, ma il Pipita spara in curva la chance che consente alla Lazio di blindare il terzo posto (la gara finirà 4-2 per i biancocelesti al San Paolo). E Higuain venne ritenuto colpevole della mancata qualificazione da parte del Napoli all’Europa che conta. Per Inzaghi l’unica buona notizia su Higuain, che ha sempre recitato la parte della bestia nera della Lazio. Quasi sempre…

Condividi