Juve, altro retroscena su Cardiff: Barzagli accende la lite Bonucci-Allegri?

allegri bonucci juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Juve: oltre al presunto diverbio fra Bonucci e Dybala, spunta un altro retroscena sull’intervallo di Cardiff, con il difensore che avrebbe avuto un’accesa discussione sia con Allegri che con Barzagli

La finalissima di Cardiff fra Juve e Real Madrid ha lasciato ferite molto profonde in casa bianconera. Non soltanto per la delusione della sconfitta, maturata al termine di un secondo tempo molto deludente, ma anche e soprattutto per la gestione dell’intervallo fra il primo e il secondo tempo. Quei quindici minuti hanno lasciato molti segni, soprattutto per le discussioni che sarebbero state fomentate in quei momenti. Una settimana dopo l’ultimo atto della Champions League 2016-2017 è spuntato un retroscena, raccontato in esclusiva da Calcio News 24, su un presunto diverbio fra Leonardo Bonucci e Paulo Dybala, il quale sarebbe stato invitato dal difensore a dare di più nella ripresa. Cosa poco gradita alla Joya, che non avrebbe reagito bene alle dure parole di Bonucci (qui tutti i dettagli della vicenda). Ma non solo, perché su La Repubblica sono spuntati altri dettagli infuocati sulla notte di Cardiff. Nello spogliatoio bianconero, durante l’intervallo della finale di Champions League, si racconta di una discussione accesa su questioni tattiche, con Bonucci che avrebbe consigliato ad Allegri di sostituire Barzagli con Cuadrado (cambio effettuato sul 3-1 per il Real Madrid, a partita ormai ampiamente chiusa) per contrastare meglio Marcelo. Dura e secca la replica di Barzagli, che avrebbe invitato Bonucci a tacere e a farsi gli affari propri. Il tutto è accaduto Mandzukic stava sdraiato sul lettino con una caviglia gonfia così e Pjanic aveva un ginocchio dolorante, dettaglio già svelato da Allegri nei giorni scorsi.

La provocazione di Dani Alves su Cardiff

I presunti litigi di Cardiff sono stati ampiamente negati sia da Allegri che dall’amministratore delegato Beppe Marotta, che ha smentito le presunte discussioni durante l’intervallo spiegando: «Io c’ero, si è parlato solo delle cose da fare in campo». Ma la notte della sconfitta contro il Real Madrid ha lasciato delle tracce che probabilmente saranno indelebili per la Juve. Alex Sandro ha chiesto la cessione e sarà accontentato, mentre è ormai palese il malumore di Dani Alves, che ha fatto capire anche con qualche provocazione sopra le righe di voler cambiare aria per ritrovare Guardiola al Manchester City. Come se non bastasse, il brasiliano nei giorni scorsi ha rincarato la dose sulla gestione del pre-partita di Juve-Real Madrid, spiegando che «il Real ha vinto perché i giocatori hanno avuto le famiglie vicine, le nostre hanno potuto solo andare allo stadio». Monito chiaro, che sa di affronto alla Juve. Ora la palla passa alla società, che ha sempre dimostrato di essere compatta e soprattutto vincente, anche fuori dal campo. La Juve ha bisogno di eliminare qualche mela, probabilmente marcita, per poter guardare al futuro con rinnovato entusiasmo.

Condividi