Juventus, da Cardiff in poi: il titolo azionario crolla in Borsa

© foto www.imagephotoagency.it

A Piazza Affari crolla in un mese il titolo della Juventus in Borsa: dalla finale di Cardiff in poi all’affare Bonucci al Milan…

Non c’è solamente il calciomercato a far da padrone nella calda estate della Juventus. Dopo l’addio di Leonardo Bonucci, infatti, i bianconeri si aspettano un colpo da novanta in entrata, se non a centrocampo, magari in difesa. Restano sempre aperte diverse trattative, tuttavia, c’è da fare anche una riflessione sul titolo in borsa della Juventus. Dalla finale di Champions League a Cardiff del 3 giugno in poi, infatti, il titolo azionario dei bianconeri a Piazza Affari è in caduta libera, toccando il valore di 0,55 Euro per azione. Il titolo bianconero, insomma, è tornato a ridosso dei cinquanta centesimi di euro: un valore non preoccupante se guardato a lungo termine, visto che è comunque il doppio del valore delle azioni di un anno fa. Tuttavia, dopo aver abbondantemente superato il valore nominale dell’euro e venti centesimi dei mesi scorsi, il titolo è crollato nel corso dell’ultimo mese, all’indomani della finale di Champions League persa contro il Real Madrid. Una flessione, tuttavia, che è strettamente legata all’esplosione del titolo negli scorsi mesi e che poco ha a che vedere con quanto accaduto sul campo o anche in sede di calciomercato. Tuttavia, l’effetto Bonucci si fa sentire anche a Piazza Affari…

Condividi