Juventus, Buffon: «Mi avevano fatto il funerale»

66
buffon, pagliuca
© foto www.imagephotoagency.it

Gianluigi Buffon, portiere e capitano della Juventus, è intervenuto ai microfoni a seguito del match vinto con il Lione, valido per la terza giornata dei gironi di Champions League

Gianluigi Buffon, portiere della Juventus, autore di una prestazione eccezionale nel match di Champions League contro il Lione,  ha parlato ai microfoni nel post partita: «Mi avevano fatto il funerale, ma che ci vadano loro. Non troveranno nessuno, perché non c’era nessun funerale da fare. Ho sentito molte cose in questi giorni, ma l’unica costa giusta è stata dire “Io da Buffon mi aspetto qualcosa in più”. Non ho bisogno di sentire la spocchia degli altri, che mancano di rispetto allo spessore e alla carriera di una persona»

IL CAPITANO BIANCONERO CONTINUA«Per ciò che riguarda la gara, dobbiamo migliorare. Per arrivare in fondo non basta quello che abbiamo fatto vedere nel primo tempo. Paradossalmente in dieci uomini siamo stati più squadra, ci siamo compattati. Ciò vuol dire che lo spirito è buono, ma per ottenere risultati bisogna migliorare perché abbiamo dei margini e sarebbe un peccato, da qui a marzo, non fare passi in avanti. Non ho esultato durante le mie parate perché in inferiorità numerica non potevo disperdere energie inutilmente. C’era il bisogno di restare concentrati su quello che stava accadendo in campo, lo dovevo ai miei compagni, alla società ed ai tifosi. Sapevamo bene che questa sarebbe stato una gara difficile: il Lione ha qualità ed ha esperienza europea. Per noi era importante perché i tre punti avrebbero ipotecato la qualificazione: migliorando un po’ credo che saremo in grado di ritagliarci un ruolo da protagonisti» queste le parole del portiere a Premium Sport.

Condividi