Juventus – Napoli (2-1): pagelle e tabellino

1881
juventus - napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A 2016/2017, undicesima giornata, Juventus – Napoli: risultato, formazioni ufficiali, pagelle e tabellino della partita, info streaming e precedenti

Juventus – Napoli: tabellino

Marcatori: 50’ Bonucci, 70’ Higuain (J); 54’ Callejon (N)

Note: Ammoniti: Chiellini, Alex Sandro, Hernanes, Mandzukic (J); Insigne (N)

Arbitro: Rocchi

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini (39’ Cuadrado); Lichtsteiner, Khedira, Hernanes (76’ Sturaro), Pjanic (68’ Marchisio), Alex Sandro; Mandzukic, Higuain. In panchina: Neto, Audero, Dani Alves, Benatia, Rugani, Evra, Lemina, Asamoah, Kean. Allenatore: Allegri

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Koulibaly, Chiriches, Ghoulam; Allan (76’ Zielinski), Diawara, Hamsik (82’ El Kaddouri); Callejon, Mertens, Lorenzo Insigne (61’ Giaccherini). In panchina: Sepe, Rafael, Tonelli, Maksimovic, Strinic, Maggio, Jorginho, Rog, Roberto Insigne.

Juventus – Napoli: pagelle e sintesi

JUVENTUS (3-5-2): Buffon 6; Barzagli 6,5, Bonucci 7, Chiellini 6 (39’ Cuadrado 6,5); Lichtsteiner 5,5, Khedira 6, Hernanes 6 (76’ Sturaro S.v.), Pjanic 5 (68’ Marchisio 6), Alex Sandro 5,5; Mandzukic 5,5, Higuain 7. In panchina: Neto, Audero, Dani Alves, Benatia, Rugani, Evra, Lemina, Asamoah, Kean. Allenatore: Allegri

NAPOLI (4-3-3): Reina 6; Hysaj 6, Koulibaly 6,5, Chiriches 6,5, Ghoulam 4; Allan 6 (76’ Zielinski 6), Diawara 7, Hamsik 5 (82’ El Kaddouri S.v.); Callejon 6,5, Mertens 5,5, Lorenzo Insigne 6 (61’ Giaccherini 5,5). In panchina: Sepe, Rafael, Tonelli, Maksimovic, Strinic, Maggio, Jorginho, Rog, Roberto Insigne.

JUVENTUS – IL MIGLIORE

HIGUAIN 7 – Era l’uomo più atteso prima della gara ed è l’uomo copertina dopo la sfida. Realizza il gol del 2-1 con un bel sinistro di prima intenzione e probabilmente guadagna il rispetto, di alcuni, tifosi napoletani non esultando al suo gol. Ai tifosi bianconeri invece (forse) poco importa perché il Pipita è bianconero e oggi ha deciso la sfida per la Juventus!

JUVENTUS – IL PEGGIORE

MANDZUKIC 5,5 – Lotta spalla a spalla con la difesa avversaria ottenendo qualche buona punizione, specie nel finale, ma è troppo poco. Non si vede mai dalle parti di Reina e non riesce a sfruttare il suo ritrovato senso del gol dopo la rete realizzata mercoledì contro la Sampdoria.

NAPOLI – IL MIGLIORE

DIAWARA 7 – Che personalità questo classe ’97! Gioca da veterano, non subendo la pressione dello Stadium e della sfida Scudetto tra Juventus e Napoli! I tifosi partenopei hanno atteso quasi due mesi prima di vederlo all’opera ma a giudicare dai risultati, Sarri ha avuto ancora una volta ragione!

NAPOLI – IL PEGGIORE

GHOULAM 4 – Non ne azzecca una! Svirgola la palla al 50′, al limite dell’area, servendo a Bonucci il pallone dell’1-0. E’ sempre lui a rinviare in maniera erronea la palla al 70′, servendo un assist al suo ex compagno di squadra Higuain. In stato confusionale!

Doble nueve contro falso nueve. Higuain e Mandzukic contro il tridente di folletti con Mertens al centro. Allegri contro Sarri. Nord contro Sud. Tutto questo è Juventus vs Napoli. Allegri ha abbandonato il 4-4-2 visto con la Sampdoria passando al consueto 3-5-2 con Lichtsteiner e Alex Sandro sulle corsie laterali, con la BBC al completo, con Hernanes in cabina di regia e con Higuain e Mandzukic in avanti. Due novità nel Napoli di Maurizio Sarri che sceglie Chiriches in difesa e Diawara a centrocampo al posto di Maksimovic e Jorginho e affida l’attacco a Callejon, Martens e Insigne.

La Juventus non riesce a pressare alto, le due punte si compattano e non aggrediscono i portatori di palla azzurri, a differenza del Napoli che attacca con i suoi tre d’attacco la difesa bianconera non appena entra in possesso palla. E’ la Juventus però la squadra più pericolosa nei primi 20 minuti. Reina non è costretto a grandi interventi ma i bianconeri creano presupposti importanti per far gol a differenza degli azzurri che non impensieriscono mai Buffon. Al 20’ Alex Sandro va via sulla sinistra, il suo cross è malamente respinto da Reina, ma Lichtsteiner da ottima posizione spara in curva. Al 24’ bellissima azione in verticale della Juventus con Khedira che imbecca Higuain il quale, tutto solo davanti a Reina, prova il tocco sotto ma Chiriches con un prodigioso recupero devia in angolo. Sul ribaltamento di fronte, Hamsik crossa dai 16 metri, Chiellini apparecchia involontariamente per Callejon che calcia pericolosamente in porta ma Alex Sandro è ben appostato e devia in corner. Al 30’ Diawara recupera palla a centrocampo sottraendola ad Hernanes e la serve ad Allan che calcia dai 20 metri con il pallone che è facilmente parato dal numero 1 bianconero. Al 39′ Allegri è costretto al primo cambio con Chiellini che lascia il campo per un problema all’adduttore destro e con Cuadrado che prende il posto del difensore. La Juventus rimane con il 3-5-2 con Lichtsteiner che scala nei tre di difesa e con il colombiano nuovo esterno destro. Il primo tempo termina senza grossi sussulti sul punteggio di 0-0.

Nel secondo tempo Juventus e Napoli scendono in campo con un piglio diverso. I bianconeri al 50’ passano in vantaggio sfruttando un rinvio sbagliato, al limite dell’area, di Ghoulam, il quale serve involontariamente Bonucci che fulmina Reina con un tiro potente da pochi metri. Il Napoli reagisce e dopo 4 minuti riporta la sfida in parità: Insigne vede e serve Callejon che taglia alle spalle della difesa juventina, lo spagnolo di prima intenzione fredda Buffon trovando l’1-1 e il settimo gol in stagione. La Juventus però ci crede di più e al 70’ sfrutta un nuovo svarione di Ghoulam che rinvia male il pallone apparecchiando per Higuain il quale colpisce di prima intenzione con il mancino battendo l’incolpevole Reina. Sarri inserisce Zielinski per Allan ed El Kaddouri per Hamsik, Allegri risponde con Marchisio per Pjanic e Sturaro per Hernanes. Il Napoli attacca nel finale senza trovare la via del gol. All’87’ da un corner nasce una mischia davanti a Buffon, libera Bonucci poi Diawara spara alto. La Juventus, più cinica che mai, sfrutta al meglio le due grandi occasioni avute nel corso del secondo tempo. I bianconeri tengono bene in difesa e impediscono al Napoli di imbeccare le punte. Buona gara degli azzurri fino al 70′. Dopo il gol del 2-1 i partenopei non sono riusciti a impensierire la Juventus e sicuramente Sarri dovrà rivedere qualcosa dal punto di vista nervoso. La Juve è ora a +7 dal Napoli.

Juventus – Napoli: formazioni ufficiali

Sono ufficiali le due formazioni. Sciolti gli ultimi dubbi, Allegri ha scelto il 3-5-2 con Lichtsteiner e Alex Sandro sulle corsie esterne e con Hernanes in cabina di regia. In attacco Mandzukic e Higuain. Tutto confermato nel Napoli di Maurizio Sarri con Hysaj e Ghoulam terzini e con Chiriches al centro insieme a Koulibaly. Diawara ha vinto il ballottaggio con Jorginho per una maglia in mezzo al campo mentre in avanti ci saranno Callejon, Mertens e Insigne.

JUVENTUS (3-5-2) – Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Khedira, Hernanes, Pjanic, Alex Sandro; Mandzukic, Higuain. In panchina: Neto, Audero, Dani Alves, Benatia, Rugani, Evra, Marchisio, Lemina, Asamoah, Sturaro, Cuadrado, Kean. Allenatore: Allegri

NAPOLI (4-3-3) – Reina; Hysaj, Koulibaly, Chiriches, Ghoulam; Allan, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Lorenzo Insigne. In panchina: Sepe, Rafael, Tonelli, Maksimovic, Strinic, Maggio, Giaccherini, Jorginho, Rog, Zielinski, El Kaddouri, Roberto Insigne.

Juventus – Napoli: probabili formazioni e prepartita

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, è intervenuto in conferenza stampa per presentare il match di domani sera. Il tecnico ha definito Juve – Napoli come «una sfida da libro cuore che non sarà decisiva». Questo il pensiero dell’allenatore bianconero su Gonzalo Higuain: «Ieri non l’ho visto, perché ieri era una giornata di recupero e quindi chi aveva giocato è rimasto a fare lavoro differenziato, abbiamo lavorato con quelli che non hanno giocato. L’allenatore ha due scelte: o non farlo giocare, e ci sta, o non dirgli niente e va in campo e gioca. Traditore? I tifosi del Napoli devono essere riconoscenti a Higuain per quello che ha fatto, Higuain deve essere riconoscente ai tifosi per l’affetto».

Maurizio Sarri, allenatore del Napoli, non ha parlato in conferenza stampa.

JUVENTUS (3-5-2) – Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Khedira, Hernanes, Pjanic, Alex Sandro; Mandzukic, Higuain. In panchina: Neto, Audero, Rugani, Benatia, Dani Alves, Sturaro, Lemina, Marchisio, Asamoah, Cuadrado, Kean. Allenatore: Allegri

NAPOLI (4-3-3) – Reina; Hysaj, Koulibaly, Chiriches, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Lorenzo Insigne. In panchina: Sepe, Rafael, Tonelli, Maksimovic, Strinic, Maggio, Giaccherini, Diawara, Rog, Zielinski, El Kaddouri, Roberto Insigne. Allenatore: Sarri

Juventus – Napoli Streaming: dove vederla in tv

INFO STREAMING E TV – La partita sarà trasmessa a partire dalle ore 20.45 sulle frequenze satellitari di Sky Sport ed in digitale terrestre per Mediaset Premium. In streaming invece per piattaforme pc, tablet e smartphone su app Sky Go e Premium Play.

Condividi