Juventus – Lione (1-1): pagelle e tabellino

juventus - olympique lione
© foto www.imagephotoagency.it

UEFA Champions League 2016/2017, quarta giornata del gruppo H, Juventus – Olympique Lione: risultato, formazioni ufficiali, pagelle e tabellino della partita, info streaming e precedenti

Juventus – Olympique Lione: tabellino

Marcatori: 13’ rig. Higuain (J); 84’ Tolisso

Note: Ammoniti: Pjanic, Barzagli, Marchisio (J); Darder, Ghezzal (L)

Arbitro: Kuipers (OLA)

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Dani Alves, Barzagli, Bonucci (68’ Benatia), Evra; Khedira, Marchisio, Sturaro; Pjanic (68’ Alex Sandro); Mandzukic, Higuain (83’ Cuadrado). A disp.: Neto, Rugani, Hernanes, Kean. All.: Allegri

Lione (4-4-2): Lopes; Rafael, Mammana, Dyakhaby, Morel; Ghezzal, Gonalons, Tolisso, Rybus (70’ Cornet), Lacazette, Fekir (77’ Darder). A disp.: Gorgelin, Tousart, Yanga-Mbiwa, Grenier, Ferri. All.: Genesio

Juventus – Olympique Lione: pagelle e sintesi

Juventus (4-3-1-2): Buffon 5,5; Dani Alves 6, Barzagli 5,5, Bonucci 6,5 (68’ Benatia 6), Evra 6; Khedira 5,5, Marchisio 6,5, Sturaro 6; Pjanic 5 (68’ Alex Sandro 5,5); Mandzukic 6, Higuain 6,5 (83’ Cuadrado S.v.). A disp.: Neto, Rugani, Hernanes, Kean. All.: Allegri

Lione (4-4-2): Lopes 6; Rafael 6, Mammana 5,5, Dyakhaby 5, Morel 6; Ghezzal 6, Gonalons 6,5, Tolisso 7, Rybus 6 (70’ Cornet 6), Lacazette 5,5, Fekir 5 (77’ Darder S.v.). A disp.: Gorgelin, Tousart, Yanga-Mbiwa, Grenier, Ferri. All.: Genesio

JUVENTUS – IL MIGLIORE

BONUCCI E MARCHISIO 6,5 – L’azione della Juventus parte proprio da Bonucci e da Marchisio. Il difensore convince anche nella difesa a 4, difendendo molto bene e lanciando le punte con la solita puntualità, il Principino è indispensabile nel centrocampo della Juventus e lo ha dimostrato anche questa sera con un’altra grande gara di contenimento e qualità.

JUVENTUS – IL PEGGIORE

PJANIC 5 – Delude ancora! Il bosniaco è stato schierato da trequartista ma non riesce a trovare la posizione giusta tra le linee. Nella ripresa, con la squadra schiacciata, indietreggia di qualche metro il suo raggio d’azione faticando più del dovuto.

LIONE – IL MIGLIORE

TOLISSO 6,5 – Il centrocampista, seguito dalla Juventus, si toglie lo sfizio di segnare a Buffon. Un’impresa dopo le due super-parate del numero 1 bianconero all’andata proprio sul calciatore classe ’94. Ottimo il suo inserimento in occasione del gol del definitivo 1-1, buona la sua gara.

LIONE IL PEGGIORE

DYAKHABY 5 – E’ un classe ’96 e avrà tempo per rifarsi. E’ lui a fare la frittata al 13′ regalando un rigore alla Juventus con una spinta su Sturaro. Qualche sbavatura di troppo nel corso dei 90 minuti gli impediscono di riscattare l’errore nel primo tempo.

Gonzalo Higuain per il gol numero 100 da quando è in Italia, Gigi Buffon per la presenza numero 100 in Europa, i bianconeri per chiudere il discorso qualificazione, i francesi per riaprire ogni discorso: JuventusOlympique Lione è anche questo. Si è conclusa la gara dello “Juventus Stadium” valida per la quarta giornata del gruppo H di Champions League. Allegri per l’occasione ha schierato una Juve con il 4-3-1-2 con Dani Alves ed Evra terzini e con Bonucci e Barzagli al centro. A centrocampo Sturaro nel ruolo di mezzala, con Pjanic trequartista alle spalle di Mandzukic e Higuain. Cambio di modulo anche per il Lione. I francesi sono scesi in campo con il 4-4-2 con Mammana e Dyakhaby in difesa, Ghezzal e Rybus esterni di centrocampo e con Fekir e Lacazette in avanti. Partita avvincente sin dalle prime battute. Il Lione gira bene la palla pronta a sfruttare la tecnica dei suoi giocatori, Juventus attenta dietro pronta ad approfittare dei varchi che lascia l’OL. Il primo pericolo lo creano gli ospiti, al 9’: scambio tra Lacazette e Rybus con quest’ultimo che incrocia col mancino da ottima posizione ma Buffon è attento e mette in corner deviando col piede. Due minuti più tardi la Juventus risponde con Mandzukic che ben ben servito da Khedira calcia in diagonale trovando sulla sua strada la risposta attenta di Lopes. E’ il preludio al vantaggio bianconero che arriva al 13’: Dyakhaby stende in area Sturaro e per Kuipers è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Gonzalo Higuain che spiazza il portiere avversario e firma l’1-0 trovando il 100esimo gol ‘italiano’. Al 25’ bellissima azione della Juventus che porta alla conclusione dal limite Marchisio con il Principino che per poco non trova la porta. Al 39’ grande occasione per Higuain: Mandzukic ruba palla a Mammana e serve il Pipita che è costretto a fare un passo indietro e a calciare con il mancino, mandando il pallone in curva, sprecando così un rigore in movimento. Nei 5 minuti finali il Lione si fa preferire alla Juve. I bianconeri non riescono a uscire dalla metà campo e l’Ol prova ad approfittarne. Prima del duplice fischio Ghezzal sfrutta il fisico per avere la meglio su Marchisio, si accentra e tira, ma per fortuna della Juve la sua conclusione mancina non inquadra lo specchio della porta per pochi centimetri. Juve in affanno nel finale.

Ripresa di pura sofferenza per la Juventus. Al 52’ la prima occasione della ripresa per la Juve (una delle rare azione offensive della Juve nel secondo tempo): perfetto lancio di Bonucci, sponda di Pjanic e destro da buona posizione di Mandzukic. I bianconeri faticano a trovare sbocchi in attacco, Higuain e Mandzukic sono costretti a ripiegare in fase difensiva e le sortite offensive dei bianconeri scarseggiano. Il Lione schiaccia la Juventus nella propria metà campo ma non riesce ad approfittare delle disattenzioni difensive dei bianconeri che regalano spesso e volentieri palla ai francesi. L’OL crea i presupposti per far male alla Juventus ma non riesce ad essere concreto e ad arrivare dalle parti di Buffon con pericolosità. Allegri è costretto, al 68’, a rinunciare a Bonucci e a Pjanic, entrambi infortunati, passando al 3-5-2 con l’inserimento di Benatia e Alex Sandro. Genesio prova a cambiare con Cornet per Rybus e con Darder per Fekir, con quest’ultimo che non ha preso molto bene la sostituzione. A 6 minuti dalla fine però è il Lione a trovare il gol del pareggio: calcio di punizione dalla trequarti, Buffon non esce, Alex Sandro tiene in gioco tutti e Tolisso di testa fa 1-1. La Juventus è stanca, ilL Lione finisce in crescendo ma non riesce, per fortuna della Juve, a trovare il colpo del ko. La Juve rischia al 94′ ma Barzagli rimedia a un suo errore deviando la conclusione velenosa di Lacazette. Discorso qualificazione rinviato. Pessimo secondo tempo della Juventus che rischia grosso contro il Lione. Ora, anche il discorso primo posto, si fa più complicato.

Juventus – Olympique Lione: formazioni ufficiali

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Dani Alves, Barzagli, Bonucci, Evra; Khedira, Marchisio, Sturaro; Pjanic; Mandzukic, Higuain. A disp.: Neto, Benatia, Alex Sandro, Rugani, Hernanes, Cuadrado, Kean. All.: Allegri

Lione (4-4-2): Lopes; Rafael, Mammana, Dyakhaby, Morel; Ghezzal, Gonalons, Tolisso, Rybus, Lacazette, Fekir. A disp.: Gorgelin, Tousart, Yanga-Mbiwa, Grenier, Darder, Ferri, Cornet. All.: Genesio

Juventus – Olympique Lione: convocati e pre-partita

In caso di vittoria della Juventus contro il Lione, i bianconeri sarebbero automaticamente qualificati alla fasi successive di Champions League. Sarebbe la prima volta nell’era Agnelli in cui la Juve si prende la qualificazione con due turni di anticipo e quindi la Vecchia Signora vuole chiudere fin da subito il discorso. A prescindere dal risultato tra Siviglia e Dinamo Zagabria, i bianconeri hanno bisogno di un successo per essere già agli ottavi. Con un pareggio invece la qualificazione sarebbe rinviata alla prossima settimana. Siviglia – Dinamo è importante per il Lione che, in caso di vittoria degli spagnoli, sarebbe matematicamente fuori dalla Champions League e potrebbe lottare solo per un posto in Europa League. La Juventus con una vittoria sarebbe qualificata ma non prima, perché quasi certamente il primo posto sarà assegnato nella sfida di Siviglia: già l’anno scorso la Juve cadde in Andalusia centrando un beffardo secondo posto, quest’anno invece vogliono prendersi la prima posizione per poi poter usufruire di un sorteggio più benevolo, almeno sulla carta. Secondo le quote Snai la Juventus è nettamente favorita (1.37 contro il 9.0 del Lione). In attacco è emergenza per Allegri. Ancora assenti Dybala e Pjaca per infortunio, il tecnico dovrà rinunciare anche allo squalificato Lemina e all’infortunato Chiellini. I bianconeri dovrebbero cambiare modulo in vista della sfida di questa sera, passando al 4-3-1-2 con Sturaro in mezzo al campo e con Pjanic alle spalle di Mandzukic e Higuain.

I CONVOCATI DI JUVENTUS – LIONE – Allegri ha diramato la lista dei convocati per domani: 1 Buffon, 4 Benatia, 5 Pjanic, 6 Khedira, 7 Cuadrado, 8 Marchisio, 9 Higuain, 11 Hernanes, 12 Alex Sandro, 14 Mattiello, 15 Barzagli, 17 Mandzukic, 19 Bonucci, 22 Asamoah, 23 Dani Alves, 24 Rugani, 25 Neto, 27 Sturaro, 32 Audero, 33 Evra, 34 Kean.

Le dichiarazioni in conferenza stampa di Massimiliano Allegri in vista di Juventus – Lione

Massimiliano Allegri svela una parte del vestito che sta disegnando per la sua Juventus nel match contro il Lione in Champions League. In conferenza stampa, Allegri ha svelato la presenza del metronomo bianconero sin dal primo minuto di gioco, così come quella di Sami Khedira: «Attenzione al Lione che viene da una bella vittoria in trasferta in campionato. Noi vincendo domani potremmo avere la qualificazione in mano. Sarà una partita molto difficile contro la formazione francese».

Juventus – Olympique Lione: probabili formazioni

Juventus (3-5-2): Buffon; Benatia, Barzagli, Bonucci; Dani Alves, Pjanic, Marchisio, Khedira, Alex Sandro; Mandzukic, Higuain. In panchina: Neto, Rugani, Lichtsteiner, Evra, Hernanes, Sturaro, Cuadrado. Allenatore: Allegri

Lione (4-3-3): Lopes; Rafael, N’Koulou, Dyakhaby, Rybus; Darder, Gonalons, Ghezzal, Lacazette, Cornet. In panchina: Gorgelin, Mammana, Morel, Yanga-Mbiwa, Fofana, Ferri, Fekir. Allenatore: Genesio

La Juventus si presenta in casa, a Torino, per chiudere i conti del gruppo H ed ipotecare la qualificazione agli ottavi di Champions League. In attesa delle formazioni ufficiali, Allegri cerca di fare la conta degli uomini disponibili, soprattutto in attacco, dove in pratica rimangono i soli Mandzukic ed Higuain con gli infortuni di Dybala e Pjaca. I bianconeri, con sette punti, sono al primo posto del proprio raggruppamento a pari punti col Siviglia e puntano a giocarsi con gli spagnoli il primo posto, mentre il Lione è terzo, a tre punti, ben distaccato per ora dalle due di testa: è l’ultima occasione per i francesi per la qualificazione.

Juventus – Olympique Lione Streaming: dove vedere la partita in diretta streaming e in tv

INFO STREAMING E TV – Come vedere Juventus – Olympique Lione di Champions League? La partita non sarà trasmessa in chiaro su nessuna frequenza, nemmeno su Mediaset. In questa settimana le partite delle italiane in Champions League sono in esclusiva su Mediaset Premium. Il match sarà dunque visibile in digitale terrestre sulle frequenze di Mediaset Premium Sport e Premium Sport HD a partire dalle ore 20.45. Per vedere la diretta streaming della gara di Champions league ci si può dunque appoggiare esclusivamente a Mediaset Premium che ha i diritti della Champions League. Oltre a Mediaset Premium, sarà possibile anche vedere la partita in diretta streaming gratis su Premium Play, il servizio streaming di Mediaset. Se avete invece intenzione di seguire Juventus – Olympique Lione in diretta streaming su pc vi consigliamo di accedere alla tv La 2 – RSI – modificando il proxy con accesso dalla Svizzera. Juventus-Lione sarà trasmessa anche su Sky, sul canale JTV (212 del decoder). La partita però non sarà trasmessa in diretta ma in differita di qualche ora.

Condividi