Juventus record: batte tutte le avversarie di Serie A per la 4ª volta

© foto MP

Con la vittoria sul Genoa la Juventus batte tutte le 19 avversarie di Serie A per la quarta volta di fila: un record che sottolinea la forza del ciclo bianconero

C’è un dato impressionante che sottolinea la grande forza della Juventus, non solo nel corso di questa stagione, ma nell’arco del grande ciclo iniziato con Antonio Conte e proseguito da Massimiliano Allegri. Mentre i bianconeri veleggiano verso il sesto Scudetto consecutivo, con la vittoria di ieri sul Genoa di Simeone la Vecchia Signora non ha solamente riscattato il ko dell’andata al Ferraris, ma ha centrato anche un nuovo record. Per la quarta stagione consecutiva, infatti, la Juventus ha battuto tutte le 19 avversarie del campionato di Serie A. Una statistica impressionante, già di per sè illuminante circa il reale andamento di una stagione, ma che lascia a bocca aperta considerando la quarta stagione di fila in cui la Juve riesce ad ottenere questo risultato.

Juventus record: battute tutte le avversarie di Serie A per la 4ª volta di fila

In questa stagione, infatti, la Juventus ha battuto Atalanta, Bologna, Cagliari, Chievo, Crotone, Empoli, Fiorentina, Genoa, Inter, Lazio, Milan, Napoli, Palermo, Pescara, Roma, Sampdoria, Sassuolo, Torino ed Udinese. Nel 2015/2016, invece, i bianconeri avevano ottenuto lo scalpo di Atalanta, Bologna, Carpi, Chievo, Empoli, Fiorentina, Frosinone, Genoa, Inter, Lazio, Milan, Napoli, Palermo, Sampdoria, Sassuolo, Torino, Udinese, Verona. Nella stagione 2014/2015, la prima di Max Allegri in sella alla Juve, vittorie su Atalanta, Cagliari, Cesena, Chievo, Empoli, Fiorentina, Genoa, Inter, Lazio, Milan, Napoli, Palermo, Parma, Roma, Sampdoria, Sassuolo, Torino, Udinese, Verona. La prima volta, però, non si scorda mai: nel 2013/2014, l’ultimo anno di Conte, vittorie dei bianconeri contro Atalanta, Bologna, Cagliari, Catania, Chievo, Fiorentina, Genoa, Inter, Lazio, Livorno, Milan, Napoli, Parma, Roma, Sampdoria, Sassuolo, Torino,Udinese, Verona.

Condividi