Quando Salas fece saltare Ronaldo alla Juventus

gianluca vacchi cristiano ronaldo
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus-Ronaldo, un affare di calciomercato che avrebbe cambiato il corso della storia. E invece Marcelo Salas fece saltare tutto, l’affare con lo Sporting Lisbona non si concretizzò e ora il Real Madrid gongola

Domani sera la Juventus di Gonzalo Higuain e il Real Madrid di Cristiano Ronaldo si troveranno in finale di Champions League e per entrambi sarà una sfida da ex, più o meno. Del Pipita in maglia blanca ormai si sa tutto, ma l’intreccio Juventus-Ronaldo è roba da romanzi di ucronia. Nell’autunno del 2002 infatti la Juve stava per comprare quello che sarebbe diventato CR7 ma Marcelo Salas bloccò tutto, facendo felice il Manchester United prima e il Real poi. La Juventus infatti si era perdutamente innamorata di Ronaldo, lo aveva visto in campo con lo Sporting Lisbona e aveva convinto addirittura i biancoverdi a cederlo con un’offerta da capogiro, se si pensa che all’epoca il portoghese aveva diciassette anni. Si parla di svariati milioni di euro e il cartellino di Salas, esubero della Juve dell’epoca. Tutto è potenzialmente fatto, Ronaldo arriva a Torino e fa le visite mediche ma, come riporta La Gazzetta dello Sport, l’affare salta sul più bello. El Matador non vuole andare allo Sporting, Ronaldo alla Juve sfuma. Chissà se a Cardiff in campo ci ripenserà.

Condividi