Juventus-Schick, è fatta: siamo allo scambio dei documenti

© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria punta a valorizzare al massimo il cartellino dell’attaccante ceco: Juventus-Schick, l’affare si chiude a 30 milioni?

Juventus-Schick, adesso ci siamo – 13 giugno, ore 20.30

Manca soltanto l’annuncio ufficiale e, poi, Patrik Schick sarà un calciatore della Juventus. Sky Sport fa sapere che siamo allo scambio dei documenti e che le visite mediche saranno fissate già per i prossimi giorni. Definita anche la formula del pagamento: trasferimento a titolo definitivo, con pagamento triennale dei 30,5 milioni di euro concordati tra le parti. Il calciatore andrà in ritiro con i bianconeri, se poi la società decidesse di mandarlo in prestito, allora la Samp sarebbe in vantaggio sulle altre, grazie all’inserimento di una clausola all’interno del contratto.

Le cifre dell’affare – 13 giugno, ore 7.40

Patrik Schick costerà alla Juventus 30 milioni di euro e non 25 milioni! Juve e Sampdoria hanno concordato di chiudere l’affare in prestito con obbligo di riscatto a 30 milioni di euro: in questo modo la Juve può rateizzare il pagamento, spalmando i costi in 4 anni. Pagando la clausola invece i bianconeri avrebbero dovuto versare immediatamente nelle casse dei doriani i 25 milioni di euro.

Il Psg punta il bomber ceco – 12 giugno, ore 23.25

Il Psg ha incontrato la Sampdoria per strappare Schick alla Juventus, offrendo 35 milioni di euro, 10 in più della clausola. Ha prevalso, però, la volontà dell’attaccante ceco, che ha voluto mantenere la parola data al club torinese. I bianconeri pagheranno 30 milioni di euro in 4 anni e non i 25 della clausola rescissoria in un anno, stando alle ultime notizie provenienti da Sky Sport. 

Juventus-Schick, le ultime sulla trattativa – 12 giugno, ore 14.00

Non è ancora giunta la parola fine nella trattativa Juventus-Schick con la Sampdoria. L’attaccante ceco, sponsorizzato da Nedved in primis, è il primo obiettivo di mercato bianconero all’indomani della finale di Cardiff. Un colpo con l’identikit ideale per allargare la profondità delle rotazioni nel reparto offensivo di Massimiliano Allegri, giunto alla soglia della finale di Champions con la coperta molto corta. Patrick Schick è il primo obiettivo di calciomercato della Juventus: l’inserimento di contropartite tecniche da parte della Vecchia Signora alla Samp per abbassare il costo del cartellino di Schick, come riportato da La Repubblica, potrebbe anche non andare in porto. La Samp, infatti, conta di arrivare ai 30 milioni di euro per il ceco: una somma superiore ai 25 milioni della clausola rescissoria che, tuttavia, verrebbero pagati in una sola tranche dai bianconeri e ricadrebbero sul bilancio della stagione 2016/2017, mentre su altre cifre i blucerchiati sarebbero disposti ad accettare un pagamento dilazionato negli anni. L’inserimento tiepido di alcune big estere non ha scalfito la pole position della Juventus per Schick: adesso è tempo di chiudere, prevista tra oggi e domani la chiusura definitiva della trattativa in senso positivo.

Condividi