Juventus, ancora guai: calo del -10% in borsa

juventus
© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus dopo la sconfitta di Cardiff precipita anche in borsa

Di certo non è un periodo esaltante per la Vecchia Signora: questo è poco ma sicuro. Dopo le quattro sberle di sabato e la cocente delusione, arrivano altre notizie decisamente negative. Questa volta si parla di finanza e del vertiginoso calo che hanno avuto le quotazioni in borsa del titolo della Juventus. Dopo un’annata straordinaria, sia sportivamente sia economicamente parlando, ecco la sconfitta in finale di Champions e la conseguente perdita a Piazza Affari. Infatti, rispetto alla chiusura di venerdì scorso, le quote della Juventus sono scese esattamente del 10,3%. Si tratta di un calo sicuramente previsto ma ugualmente poco rassicurante. Resta indubbio che la Juve, durante la straordinaria cavalcata europea, abbia abbondantemente rimpinguato le casse societarie ma l’ennesima debacle in finale non è sfuggita all’attento occhio del Mercato. Evidentemente il clima di profonda tristezza e di sfiducia generale che si respira in questi giorni dalle parti di corso Galileo Ferraris ha influenzato negativamente anche la borsa. Andrea Agnelli e i suoi azionisti, di sicuro, non saranno felici. E ora? Ai bianconeri serve reagire da tutti i punti di vista. Dopo le deluse (non potrebbe essere altrimenti) dichiarazioni del presidente juventino nell’immediato post-partita, si avverte, più che mai, la necessità di un segnale forte da parte della società. Bisogna ricominciare a programmare sconfiggendo l’attuale depressione con la forza del lavoro e la voglia di rivalsa. Se la Juve vuole veramente riprovarci questo è il momento per tornare veramente a crederci.

Condividi