Juventus prima, Udinese ko: Dybala la porta a +5

86
dybala - real madrid
© foto www.imagephotoagency.it

Si è conclusa da pochi minuti la sfida tra Juventus e Udinese valevole come anticipo dell’8^ giornata di Serie A TIM 2016/2017: la sintesi ed il tabellino del match

La vittoria della Roma al San Paolo di Napoli rilascia un eccesso di tranquillità per gli undici bianconeri che scendono in campo senza aggredire immediatamente l’avversario. Ragion per cui la prima Udinese di Delneri, schierata dall’ex tecnico juventino con un 4-3-3 atipico, inizia alla grande il match trovandosi spesso nella metà campo degli avversari e producendo situazioni importanti di gioco. La Juventus, invece, non sfonda sulle corsie laterali nonostante il 4-4-2 e il doppio esterno per fascia: in mezzo non arrivano palloni importanti e, in quei pochi casi, Mandzukic appare piuttosto in ritardo nell’aggredire spazio e pallone. Ecco che, complice un doppio errore/orrore di Hernanes e Buffon, l’Udinese passa in vantaggio con Jankto: al 30′ il centrocampista friulano lascia partire una staffilata di sinistro su cui Buffon interviene in maniera non proprio ortodossa, mentre il pallone gli passa sotto le braccia per lo 0-1 friulano. La reazione della Juventus è immediata: al 42′ Dybala sfrutta un calcio di punizione dai 25 metri e ipnotizza Karnezis con un sinistro che si deposita all’incrocio dei pali.

SECONDO TEMPO – La Juventus inizia alla grande il secondo tempo riportandosi immediatamente in vantaggio e completando la rimonta al 50′: De Paul pecca di inesperienza in area di rigore e falcia Alex Sandro, Gavillucci non ha dubbi e decreta il calcio di rigore per la formazione di casa. Dal dischetto ci va nuovamente Dybala:  Karnezis spiazzato, è 2-1 Juventus e rimonta completata. Pochi minuti dopo, tuttavia, è lo stesso Alex Sandro a divorarsi il gol del 3-1, fallendo da pochi passi il colpo di testa che avrebbe chiuso la partita. Girandola di cambi per i due allenatori: Delneri lancia Adnan e Perica, mentre Allegri rimescola le carte con gli ingressi di Higuain e Bonucci per Mandzukic e Benatia Brividi nel finale: Felipe impatta di testa in area di rigore, ma Buffon salva sulla linea deviando in calcio d’angolo.  Finisce qua: la Juventus rimonta e vince 2-1, la Roma seconda in classifica dista già cinque punti. 

TABELLINO

Juventus 2-1 Udinese 

Marcatori: Jankto 30′, Dybala 43′, Dybala 50′.

Ammoniti: Wague, Perica, Hernanes.

Juventus (4-4-2) – Buffon; Lichtsteiner, Benatia (Bonucci 71′), Barzagli, Evra; Cuadrado, Hernanes, Lemina, Alex Sandro; Dybala (Sturaro 81′), Mandzukic (Higuain 66′). In panchina: Neto, Audero, Pjanic, Khedira, Marchisio, Mattiello, Kean. Allenatore: Massimiliano Allegri.

Udinese (4-3-3) – Karnezis, Wague, Danilo, Felipe, Samir (Adnan 46′), Kums, De Paul (Perica 59′), Fofana, Jankto (Heurtaux 74′), Thereau, Zapata. In panchina: Scuffet, Perisan, Angella, Widmer, Evancelista, Matos, Balic, Hallfredsson, Penaranda. Allenatore: Luigi Delneri.

Arbitro: Gavillucci.

Condividi