Kessie: «Non sento la pressione»

39
© foto www.imagephotoagency.it

Franck Kessie, centrocampista dell’Atalanta, una delle rivelazioni della stagione, ha parlato della sua prima avventura in Serie A

Franck Kessie, giovane centrocampista dell’Atalanta, è stato accostato alla Fiorentina ma anche alla Juventus e al Napoli nell’ultimo periodo. L’ivoriano ha convinto e stregato i grandi club del nostro calcio dopo un inizio di stagione a dir poco straordinario. Al primo campionato di Serie A, Kessie ha realizzato 4 gol in 6 partite, e, intervistato dal “B Magazine” il centrocampista ha parlato di tanti argomenti, ad iniziare dalla pronuncia del suo cognome: «Kessì con l’accento, la e finale non si sente». Enigma risolto.

LA PRESSIONE E GLI IDOLI – Il centrocampista dell’Atalanta ha anche parlato dei suoi idoli, delle sue caratteristiche e di molto altro ancora: «Devo migliorare ancora tanto. I miei punti forti sono la tecnica e l’atletismo. Il mio idolo come centrocampista è Michael Essien. Serie A e Serie B? In A si gioca di più il pallone, la B è un campionato più fisico, conta molto di più la forza con cui si entra nei contrasti. Non sento la pressione. Appena finisco una partita ho già dimenticato quanto fatto in campo e sono già concentrato sul lavoro della settimana per preparare la gara successiva».

Condividi