Infortunio Pjaca: la Croazia contro la Juventus

689
juventus primavera torino
© foto www.imagephotoagency.it

La Croazia attacca la Juventus. Il medico sociale risponde con una vena polemica alle domande sull’infortunio di Marko Pjaca

La Juventus ha perso Marko Pjaca dopo la sfida tra Empoli e Juventus, poco più di un mese fa. Le condizioni del giocatore croato, volato senza problemi in Patria ad ottobre per rispondere alla chiamata della sua Nazionale, sono peggiorate col passare dei giorni. Inizialmente l’infortunio del talento croato classe 1995 non sembravano destare particolare preoccupazione tanto che si pensava a uno stop forzato di un paio di settimane al massimo ma le ultime notizie non sono confortanti per la Juventus. Il giocatore, acquistato in estate, non rientrerà nemmeno dopo la sosta di novembre. Il medico della Nazionale croata, Igor Boric, ha parlato proprio delle condizioni di Marko Pjaca, il talento che non ha potuto rispondere alla chiamata della sua Nazionale a causa del problema fisico che lo affligge da diverso tempo: «Quando visitammo il giocatore, capimmo subito che c’era qualcosa di serio e parlammo di frattura al perone ma dalla Juventus non ci hanno risposto in modo non consono, dicendoci che non dovevamo venire ad insegnare a loro il lavoro. Il giocatore ha fatto ritorno a Torino e lì c’è stata la prova lampante della bontà della nostra diagnosi. Abbiamo professionisti migliori di Juventus, Real Madrid e Barcellona: non è un’eresia!». L’esterno offensivo croato dovrebbe tornare a disposizione di Massimiliano Allegri alla fine di novembre: un ritorno importante per il tecnico livornese, che potrà usufruire della duttilità e delle qualità dell’ex Dinamo Zagabria per sperimentare nuovi moduli e dare fiato ai stakanovisti in attacco.

Condividi