Lapadula: «Bacca idolo. Montella e Milan, vi darò soddisfazioni»

147
© foto www.imagephotoagency.it

Una maglia da titolare per Gianluca Lapadula: il numero nove del Milan sogna di avere il “veleno” di Carlos Bacca e parla della squadra di mister Vincenzo Montella

Gianluca Lapadula ha avuto come idolo Alessandro Del Piero e adesso il posto è stato preso da Carlos Bacca, suo rivale nell’attacco del Milan. Parlare di rivalità è però sbagliato perché l’italo-peruviano prova ammirazione verso il colombiano: «Vorrei esser velenoso come lui sotto porta, è spietato e micidiale». Ora Bacca torna dall’impegno in nazionale e potrebbe essere stanco, mentre l’ex pescarese arriva da due gol in amichevole, quindi potrebbe mettere il tarlo del dubbio in testa a mister Vincenzo Montella: «Sono pronto, sto bene e posso fare sia la prima che la seconda punta».

LAPADULA: LA VOGLIA MATTA – Lapadula si dimostra molto riconoscente verso Silvio Berlusconi, che lo ha voluto a tutti i costi al Milan, e dice di voler sfatare la maledizione della maglia numero nove dei rossoneri: «Mi volevano in tanti, quando ho saputo del Milan non ho avuto dubbi. Berlusconi ha fatto la differenza». Si parla anche di un suo possibile ritorno a Pescara perché il presidente Sebastiani lo rivuole ma l’attaccante vuole rimanere al Milan a lungo, o almeno finché i rossoneri lo riterranno adatto. Infine Lapadula si sbilancia, dice di sognare la convocazione con l’Italia e parla di Montella a Il Corriere dello Sport: «Esige molto ma mi dà una mano, mi insegna i trucchi in area di rigore. Spero di poter dare soddisfazioni a lui e al Milan».

Condividi