Inzaghi chiede sostegno ai tifosi: «La Lazio ha bisogno di voi»

lazio-chievo inzaghi
© foto www.imagephotoagency.it

Simone Inzaghi carica l’ambiente Lazio in vista del finale di campionato, con i biancocelesti in corsa per la qualificazione in Europa League: ecco le parole del tecnico alla vigilia della sfida contro il Palermo

Dopo il pareggio contro il Genoa, la Lazio vuole ripartire e raggiungere il quarto posto: domani i biancocelesti sono attesi dalla sfida casalinga contro il Palermo valida per la 33^ giornata di Serie A 2016/2017. In conferenza stampa, il tecnico Simone Inzaghi ha presentato il confronto con i rosanero di Bortoluzzi: «Voglio iniziare la conferenza facendo le condoglianze alla famiglia Scarponi. Mi unisco al dolore, era un grande professionista. Intorno a noi, il clima è buono. Avevo chiesto reazione perchè il Genoa era una partita difficile. Ho rivisto la partita abbiamo fatto una buonissima gara, con qualche leggerezza che ci ha impedito di vincere un match fondamentale. Abbiamo preso un punto ma dobbiamo continuare. A Genova ho visto una buonissima squadra, meritavamo i tre punti. il Genoa ha meritato e noi abbiamo portato a casa il punto. La finale di Coppa Italia anticipata creerebbe problemi? Ci complicherebbe i piani, ma sarei contento se la Juve arrivasse in finale. Sta avanti rispetto alle altre e merita tutti i successi che sta vivendo. Pensando al nostro ci complicherebbe il cammino, ma due anni fa eravamo nella stessa situazione e la partita è stata fatta molto bene. il nostro problema è il Palermo adesso».

Lazio-Palermo, le parole di Simone Inzaghi

Continua il tecnico della Lazio Simone Inzaghi, ecco quanto riportano i nostri colleghi di Lazionews24.com: «VAR? Lo dico tempo, è giusto metterla. Gli episodi devono esser valutati almeno in 20 secondi, altrimenti non è più calcio. Ma sono favorevole. Chi merita il quarto posto? E’ difficile dirlo. Nessuna molla, tutte hanno un obiettivo e i calendari si equivalgono. Domani è come se giocassimo contro una grande, il Palermo verrà per fare una grande partita come il Genoa. In ottica derby e diffide, come gestirò la formazione? Domani vedremo come fare, abbiamo un’altra seduta in mattinata. Radu e Murgia non ci saranno, insieme a Marchetti. Hanno l’influenza e temperature alte, ma schiererò una formazione che mi permetta di vincere. Questione Cataldi? In quel momento non ero in panchina, ma vanno capiti sia i tifosi che il ragazzo. il suo amore per la Lazio non lo ha mai nascosto, ma non dobbiamo dimenticare che ora gioca nel Genoa. Occasione per Crecco? Luca si allena, sta facendo bene e sono contento, ma abbiamo molte soluzioni lì dietro. Da valutare anche Lukaku. Perchè la Lazio è più distratta in questo ultimo periodo? Ci sono dei periodi in cui va così. Col Sassuolo e col Genoa sembrava non stessimo subendo, pou abbiamo preso gol. A volte c’è anche casualità. Stiamo lavorando molto sull’aspetto difensivo affinchè non accada più. Voci sul futuro? Di queste cose sento e leggo anche io, ma mi interessa solo il finale di stagione. Abbiamo fatto bene, ma non abbiamo ancora vinto nulla. Abbiamo fatto grandissime cose, ma manca lo sprint finale e voglio tutti pronti. Le prossime partite sono tutte all’Olimpico, potranno essere l’allungo decisivo per l’Europa? Ci stanno aiutando tanto i tifosi. Domani spero che ci sia uno stato degno, a Genova si sono fatti sentire, nel derby sono stati fantastici. Spero che i veri laziali domani vengano allo stadio, abbiamo bisogno di loro».

Condividi