Lazio, presentati gli ultimi 5 acquisti

47
lazio inzaghi
© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio presenta ben 5 calciatori: queste le loro parole in conferenza stampa

Giornata di presentazioni quella vissuta ieri a Formello. La Lazio, infatti, ha dato il benvenuto a ben 5 calciatori: il portiere Ivan Vargic, i difensori Wallace e Bastos, i centrocampisti Luis Alberto e Leitner. Alla conferenza stampa era assente il presidente Lotito, presenti invece il direttore sportivo Igli Tare e il responsabile della comunicazione Arturo Diaconale. 
LA PRESENTAZIONE – Il primo a prendere la parola è Bastos, che ha già giocato nella sfida contro la Juventus: «Sono molto sorpreso dei complimenti di Higuain. Ho scelto la Lazio per prendermi delle responsabilità, per essere fondamentale». Successivamente prende la parola Wallace, che ha esordito negli ultimi minuti della sfida contro l’Atalanta: «La Serie A è molto competitiva. Il mio modello è Thiago Silva». Per quanto riguarda Leitner, invece, ci vorrà ancora tempo per vederlo in campo: «Klopp mi ha insegnato molto, so di poter contare sempre su di lui. I miei calciatori preferiti? Iniesta, Xavi e Zidane». L’ultimo arrivato è stato Luis Alberto. Lo spagnolo ha ancora problemi fisici e sta lavorando molto per potersi aggregare al più presto alla squadra: «Sto bene dal punto di vista psicologico, ma devo ancora lavorare per recuperare la condizione. Candreva? Non sento la pressione. L’anno scorso al Deportivo ho sostituito Valeron». A chiudere la conferenza ci ha pensato Vargic, portiere croato che farà da secondo, dopo la cessione di Berisha all’Atalanta: «Non voglio parlare delle mie qualità, ci penseranno i miei compagni. A chi m’ispiro? Al mio connazionale Pletikosa, ma anche a Cech e Buffon».
Francesco Toscano
Francesco Toscano, o semplicemente "Tosky", del 1991, campano. Amante del calcio e di tutte le storie che lo circondano. Un solo sogno: "Kaizoku-ō ni ore wa naru!".
Condividi
Articolo precedente
convocati fiorentinaFiorentina, Sousa: «Vogliamo essere competitivi»
Prossimo articolo
italia under 21 di biagioDi Biagio: «Soffro ancora per il 5 maggio»