Rinnovo Simone Inzaghi: una clausola del contratto…

63
simone inzaghi lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Lazio, rinnovo Simone Inzaghi: una clausola nel contratto dell’allenatore biancoceleste prevede il rinnovo automatico biennale in caso di qualificazione ad una coppa europea, possibili però novità prima…

La sua Lazio vola sulle ali dell’entusiasmo e per Simone Inzaghi, allenatore in estate a lungo messo in discussione ed addirittura messo da parte per un certo frangente (quando i biancocelesti avevano assunto Marcelo Bielsa alla guida tecnica), si può parlare tranquillamente di rinnovo. Sì, perché il contratto dell’ex traghettatore biancoceleste è in scadenza già alla fine di questa stagione (ha firmato un contratto annuale) ma, come confermato ieri dallo stesso Inzaghi nel corso di un forum per il Corriere dello Sport, c’è molto di più. All’interno del suo contratto, infatti, ci sarebbero varie clausola: una di queste permetterebbe il rinnovo automatico in caso di qualificazione alle coppe europee. Non è specificato quale, ma è sufficiente l’Europa League affinché (e questa è la notizia) a Inzaghi sia concesso un rinnovo biennale fino al 2019. Un contratto molto simile a quello stipulato qualche anno fa da Stefano Pioli, che prevedeva il rinnovo in caso di approdo (poi raggiunto, quell’anno la Lazio si qualificò ai preliminari Champions League) ad una coppa europea. LAZIO, RINNOVO INZAGHI: I TEMPI E LE CIFRE – Al momento Inzaghi ha un contratto piuttosto esiguo rispetto ad altri colleghi ed esiguo potrebbe essere pure il rinnovo (si parla di una cifra comunque inferiore al milione di euro l’anno), ma eventualmente non ci sarebbero problemi a discutere un aumento, visti gli ottimi rapporti con il presidente Claudio Lotito, forse ad oggi il più contento della gestione dell’ex attaccante laziale. A dicembre si metterà mano agli accordi e se ne discuterà, anche in virtù dei risultati: possibile un rinnovo anticipato ben prima della qualificazione europea a testimonianza di una grandissima fiducia.

Condividi